Pensieri intrusivi

salve, tempo fa avevo scritto un consulto per quanto riguarda i pensieri ossessivi e intrusivi.
sono stata dallo psicologo, abbiamo ragionato entrami sui meccanismi che si innescano, generando ansia e sensi di colpa...
non mi è stato diagnosticato un disturbo, abbiamo soltanto parlato della mia difficoltà nello gestire questi pensieri negativi (io lo amo?
sto bene con lui?) e devo dire che fortunatamente, riesco a non soffrirci troppo, piano piano ne sto uscendo.
ma mi è sorto un’altro dubbio, che vorrei condividere qui: e se in realtà non fossero soltanto pensieri intrusivi ma è la realtà e io cerco di autoconvincermi?

io penso che anche questo sia un pensiero intrusivo perché sono consapevole di quello che provo, anche se queste vocine cercano di farmi soffrire.
siete d’accordo con me?

grazie mille.
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 17.9k 583 67
Gentile utente,

ci dice che
"..ma mi è sorto un’altro dubbio, che vorrei condividere qui ..".

Come mai sente il bisogno di "condividere qui", considerato che Lei ha a disposizione la stanza della terapia?

Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta, Sessuologa clinica, Psicologa europea.
https://www.centrobrunialtipsy.it/

[#2]
Attivo dal 2019 al 2021
Ex utente
Io insieme al mio terapeuta abbiamo deciso di sospendere gli incontri, visto che io sono sin da subito riuscita a riprendermi dopo
il terzo incontro. Dal momento che la situazione è di gran lunga migliorata non ritengo opportuno riprendere gli incontri, volevo solo un parere
[#3]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 17.9k 583 67
".. solamente un parere...", ci chiede.

Sembrerebbe un pensiero intrusivo.
Certamente dopo sole tre sedute di psicoterapia non è presumibile una risoluzione del problema.
Il nostro orientamento/parere è di riprendere il percorso:
peccato fermarsi al primo miglioramento riscontrato,
non crede?

Dott. Brunialti
[#4]
Attivo dal 2019 al 2021
Ex utente
grazie mille per la risposta. probabilmente riprenderò gli incontri con il mio terapeuta, ma nel frattempo avrei un’ultima domanda... è possibile che a causa di alcuni sensi di colpa su argomenti passati che avevo affrontato col mio ragazzo, ma che non sono riuscita IO a perdonarmi (lui mi ha perdonato immediatamente anche perché erano stupidaggini), abbiano potuto causare queste mie fissazioni ?

io sospetto che sia proprio così, anche visto e considerato che io sono una ragazza molto insicura e spesso ansiosa.

cordiali saluti, ringrazio per l’attenzione
[#5]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 17.9k 583 67
Le cause vanno approfondite assieme ad uno Psicoterapeuta, ma per lo più non riguardano i contenuti; farlo qui sarebbe un puro esercizio di fantasia professionale.

Aggiungo però che questa serie di domande che Lei si sta facendo testimonia il permanere del problema che L’ha portata dallo Psy e che ha tuttora bisogno di cura.

Dott. Brunialti