Sono pazzo?

Salve dottori.
Sono un ragazzo di quasi 19 anni e da 2 la mia vita è finita.
È iniziato tutto da forti delusioni ed eventi inaspettati.
Ho iniziato ad avere dubbi ricorrenti legati alla mia sessualità.
Nausea 24 ore su 24 e vomito con conseguente perdita di peso.
Col tempo questi pensieri legati all'orientamento sessuale si sono evoluti diventando sempre più brutti ma anche strani.
Ho tanti tipi di pensiero, tutti insieme che mi spavento ed io non riesco a sopportarli.
Non riesco a farli passare.
Ho consultato alcuni psicoterapeuti di cui quello attuale ha fatto un ipotesi di diagnosi (Disturbo ossessivo compulsivo).
Sono stato anche da uno psichiatra, ma che dato la mia giovane età non se la sentiva di darmi farmaci, ma mi ha detto che devo seguire una terapia.
Io non ce la faccio più, non posso più stare in mezzo alla gente.
Se parlo con una persona la mia testa inizia a fare pensieri strani del tipo "ti sei innamorato di lui/lei" ed inizio subito ad evitare la persona in questione.
Con ogni persona che incontro è sempre la stessa storia.
(Ps, io ho una grande paura di innamorarmi.
Non mi voglio assolutamente innamorare di una persona) Ho costantemente la nausea e non ho mai fame, non so più che fare.
Ormai ho capito che per me non c'è più speranza, continuerò a peggiorare.
Sono sempre stanco, affaticato nonostante non faccia nulla.
Secondo voi c'è ancora una speranza per me?
Nonostante tutti i pensieri strani che faccio?
(ne faccio tantissimi e tutti stranissimi e stravaganti) , nonostante la mia costante nausea?
Sono pazzo?
Grazie in anticipo.
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,4k 448 103
Gentile utente,

dopo aver ".. consultato alcuni psicoterapeuti di cui quello attuale ha fatto un ipotesi di diagnosi (Disturbo ossessivo compulsivo), Sono stato anche da uno psichiatra..",
dopo tutto ciò consulta anche noi per la seconda volta sull'argomento.

Ma a che pro moltiplicare le varie consulenze di persona e nonline?

Lei ha ricevuto una diagnosi.
Dopo DUE ANNI di sofferenza, perchè non iniziare a curarsi seriamente?

Tutto il resto è tempo perso;
parlarne per non agire.

Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio