Come uscire da questa spiacevole situazione?

Salve, sono una ragazza di 23 anni.
Sono fidanzata da quasi 4 anni con un ragazzo della mia età.
Ebbene inizialmente sembrava il ragazzo perfetto, tantoché per lui ho rinunciato alle mie amiche e a molte cose importanti della mia vita.
Ho messo al primo posto la nostra relazione, anche fin sopra me stessa tanto da annullarmi completamente.
Sono sola, distrutta.
Ad oggi posso dire di essere una persona infelice, che non ha nessuno con cui uscire, che sta con una persona che, secondo me non mi ama.
Mi sento in colpa anche solo a pensare di fare un aperitivo con una presunta amica, mi sento in colpa a fare qualsiasi cosa.
Sono sempre gentile e disponibile con lui, organizzo sempre delle uscite, organizzo delle cose da fare insieme.
Lui mi cerca, passiamo l maggior parte del tempo insieme, ma quando ci sto neanche mi sta a sentire.
Mi sento male.
Inoltre da dicembre fino a circa un mese fa (ancora non ne sono uscita del tutto), sono caduta in depressione, ho iniziato ad abbuffarmi, ho preso 10kg, piangevo sempre.
Lui non c’è mai stato, ha sempre e solo detto che mi lamento di continuo, che faccio la vittima e che non si sente parte di questa storia.
Eppure continua a stare con me, continua fondamentalmente a cercarmi, mi scrive sempre.
Questo mi fa sentire strana.
La realtà è che non lo vedo per niente concentrato su di noi anzi, min ritrovo molto spesso ad organizzare delle cose insieme, per poi vederlo stare perennemente al cellulare, gli parlo e non risponde.
Mi da perennemente per scontata.
Io lo amo, ma sto soffrendo da tanti anni e non so come uscire da questa storia.
Ho provato a contattare le mie ex amiche, ma di me nessuno vuole sapere piu nulla.
Sono totalmente sola.
Non riesco a farmi una vita perché non ho alcuna persona affianco a me, non ho il coraggio neanche di ricominciare.
Non lo voglio lasciare, ma so che non mi ama, mi da per scontata e non riesco neanche a fare qualcosa per non esserlo più, perché se per caso quel pranzo che lui fa con me stando tutto il tempo in silenzio, lo facessi con qualcun’altra (cosa impossibile perché non ho amiche), mi sentirei in colpa.
Cerco di non ferirlo, di aiutarlo, ma lui con me è davvero insensibile.
Se ne frega di tutto.
Sto veramente a pezzi e poco poco glielo faccio notare e gli faccio notare che i suoi atteggiamenti mi fanno male, dice che non mi fa niente di male e che devo sempre starmi a lamentare e fare la vittima, che lo presso troppo e che così lo perdo.
Sto a pezzi.
Quei mesi di depressione ho pensato alle cose peggiori e mi ricapita tutt’ora.
So che nessuno di voi fa magie, ma vi chiedo un piccolo consiglio.
Non so piu cosa fare e non faccio altro che pormi domande e sentirmi sbagliata ogni giorno di piu.
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 14,4k 448 103
Gentile ragazza,

per aiutarLa a chiarirsi ho fatto una sorta di collage delle affermazioni contenute nella Sua mail riguardanti Voi due.

Lei dice di sè:
Ho messo lui al primo posto tanto da annullarmi completamente.
per lui ho rinunciato alle mie amiche e a molte cose importanti della mia vita.
mi sento in colpa a fare qualsiasi cosa.
Sono sempre gentile e disponibile con lui, organizzo sempre ..delle cose da fare insieme.
Cerco di non ferirlo, di aiutarlo, ma lui con me è davvero insensibile.

Lei dice di lui:
Lui non c’è mai stato, ha sempre e solo detto ..che non si sente parte di questa storia.
non lo vedo per niente concentrato su di noi.
so che non mi ama, mi da per scontata.
dice .. che lo presso troppo e che così lo perdo.

Se fosse una Sua amica a raccontarLe quanto sopra, Lei in quanto amica coetanea cosa penserebbe? Cosa le consiglierebbe di fare?

Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta perfezionata in Sessuologa clinica, Psicologa europea.
www.linkedin.com/in/brunialtisessuologaclinica/

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio