Mio cugino ha paura che i suoi scoprono che ha avuto una chat con un presunto pedofilo

Ciao, mi chiamo Veronica, ho 20 anni chiedo qui un parere per mio cugino di 15 anni, che confrontandosi con me mi ha detto che ha avuto una chat che per lui va bene ma per i suoi potrebbe sembrare brutta, perciò non vuole che lo vengano a sapere e lui sta male... a gennaio 2021 fece una domanda su un forum che ora è chiuso, dove cercava tra gli utenti un medico perchè essendo ipocondriaco aveva degli strani sintomi che voleva chiedere un parere a qualcuno per non far preoccupare i suoi genitori perché gli litigano di brutto.

L’utente sotto una risposta le ha detto di scriverle su telegram e ricordarlo della domanda... gli ha iniziato a fare delle domande sui miei sintomi e della sua storia clinica (solo un parere è chiacchiere non una diagnosi) senza diffondere i suoi dati lui disse che era un medico sessuologo e che i suoi sintomi non erano pertinenti, fece una chiacchierata generale arrivando a parlare della crescita e gli chiese se li era tt ok o se aveva qualcosa da dire... arrivati a parlare disse mio cugino: lei vuole valutarmi qualcosa giusto per un parere segreto?

Il medico: ti chiederei di vedere le parti intime dato che io faccio questo gli ha consigliato di inviare una foto dell’ano, pene scappellato, video mentre urinava, capezzoli... ma non a sfondo erotico o sessuale... (in questo caso si configura pornografia?) gli rispose che non aveva trovato anomalie.
continuó a tartassare il medico, lui disse alla fine ma mi prendi in giro?

Ok anche basta bloccandomi forse li là chat terminó per sempre, mio cugino cancellò là chat definitivamente e il profilo che non aveva nemmeno inserito i suoi dati personali.


Poi mio cugino ha fatto a le queste domande dove vuole la risposta, le pongo anche io per lui:
Questo potrebbe essere un pedofilo?, là chat che il presunto medico ha fatto con lui fa reato?, quelle foto (anche se non erano a sfondo sessuale o erotico) configurano qualche reato?

Se si quale?, come è procedibile?, lui non vuole sporgere denuncia e non vuole che i suoi lo vengano a sapere.

Potrebbero venirlo a sapere?, io e lui possiamo stare tranquilli e mantenere il segreto?
(Io la cugina sono maggiorenne)

Altra domanda; nel caso dovessero rintracciare l’uomo se fa reato una volta punito devono cercare la vittima per risarcirla?, se si, se è anonima la rintracciano dall’ip, numero etc...??


Grazie mille, cordiali saluti da Veronica!! !
[#1]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 18k 585 67
Gentile utente,

tutto l'aspetto legale non è di nostra pertinenza, provi a inoltrare al medico legale qui sulla piattaforma di MedicItalia, oppure ad un sito specializzato in pareri legali.

Per quanto riguarda l'aspetto psicologico e/o psico-sessuale,
noi raccomandiamo sempre di rivolgersi a piattaforme documentate, nei quali gli specialisti sono con nome, cognome e curriculum. Le trappole per i minori (o per gli ingenui) sono innumerevoli; e non si può sapere se chi sta altrove dall'altra parte del PC è un pedofilo o altro. In ogni caso inviare foto delle proprie zone erogene è sempre da evitare.

Cordiali saluti.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta, Sessuologa clinica, Psicologa europea.
https://www.centrobrunialtipsy.it/

[#2]
Attivo dal 2021 al 2021
Ex utente
Ma se un minore invia foto delle proprie zone erogene ma non a scopo sessuale o erotico, se dovesse essere reato per l'uomo è se dovessero condannarlo, rintracciano ed identificano mio cugino?, oppure se non vuole denunciare no?, i genitori possono venire a sapere che mio cugino ha avuto questa chat?, se no, io devo dirglielo o posso mantenere il segreto con lui?
[#3]
Dr. Carla Maria Brunialti Psicologo, Psicoterapeuta, Sessuologo 18k 585 67
Gentile utente,

Lei è Veronica e scrive dall'account di un maschio.
Noi non sappiamo dunque *con chi* stiamo parlando
e questo non è accettabile secondo le linee guida della piattaforma.
Dunque se desidera continuare a interagire con noi deve aprire un Suo proprio account, dato che con questa irregolarità il consulto si chiude.

Saluti cordiali.
Dott. Brunialti

Dr. Carla Maria BRUNIALTI
Psicoterapeuta, Sessuologa clinica, Psicologa europea.
https://www.centrobrunialtipsy.it/