x

x

Tac o risonanza. consiglio

Salve, espongo il mio problema.
Ho 34 anni ed ho piccole fitte / fastidi (assolutamente non dolorose) da circa 6 mesi in zona ddominale inferiore destro.
L'evento scatenante potrebbe anche essere stato una partita a calcio (ma non ne sono certo).
Ho effettuato i seguenti esami:
- una eco muscolo tendinea con esito negativo
- una visita ortopedica dove non viene evidenziato nulla di particolare e preoccupante
- una visita chirurgica in cui non si evidenziano particolari problematiche di carattere muscolare e/o dolenti e mi viene quindi consigliata una TAC addome completo con e senza contrasto per delineare qualsiasi problematica.


Il medico di famiglia non è d'accordo e preferirebbe una risonanza magnetica addome inferiore con e senza mezzo di constrasto per non espormi ad "inutili" radiazioni ed ovviamente si rifiuta di prescrivermi la TAC.


Cosa consigliate?
Cosa fare?
Grazie in anticipo
[#1]
Dr. Silvio Ciolfi Radiologo, Perfezionato in medicine non convenzionali 93 2
Salve,

sono il Dottor Silvio Ciolfi, Medico Radiologo.

TC ed RM sono metodiche che danno informazioni diverse su alcuni aspetti ma allo stesso tempo complementari su altri; cio è dovuto al concetto su cui sono basate le energie che alla fine del processo producono immagini...grossolanamente: radiazioni ionizzanti da una parte, impulsi di radiofrequenza e campo magnetico dall'altra...dal punto di vista clinico, se il sospetto puo essere un'esito distrattivo o comunque post-traumatico potrebbe essere indicata la RM ('mirando' alcune sequenza all'aspetto muscolo-scheletrico per valutare le inserzioni muscolari sulle ossa del bacino), considerando che grossolane alterazioni si possono visualizzare con entrambe.

Saluti.

Dr. Silvio Ciolfi

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve dottor Ciolfi e grazie della celere risposta.
Quindi da un certo punto di vista, vista anche la complementarità di certi aspetti
, conviene seguire il consiglio del medico di base facendo una risonanza con contrasto ora e una eventuale tac in futuro qualora permangano dubbi di altro genere ?

La mia domanda è: Può dunque la risonanza con contrasto dare sufficiente chiarezza di organi , tessuti molli, muscolari ecc ecc da ritenersi sufficiente a far chiarezza ed identificare eventuali patologie annesse ?


Mi hanno messo molta confusione i due pareri diversi di stamattina e non so quindi cosa fare.
[#3]
Dr. Silvio Ciolfi Radiologo, Perfezionato in medicine non convenzionali 93 2
Salve,

molte informazioni si ottengono anche con la RM senza mezzo di contrasto..il contrasto va riservato in specifici casi..a quanto ho capito lo specialista le ha chiesto la TC mentre il suo Medico la RM. Sarebbe opportuno che il suo Medico di base si confronti telefonicamente con lo specialista per un raccordo clinico ed anamnestico, che entrambi abbiano chiaro e convergano verso il puto della situazione ed effettuare una richiesta univoca in quanto sia TC che RM sono metodiche di II livello e spesso il protocollo di esame si mira al quesito clinico specifico.

Saluti.

Dr. Silvio Ciolfi