Utente 324XXX
Buonasera
da un paio di settimane abbiamo scoperto che mia madre ha delle metastasi cerebrali di vario diametro (la maggiore di 24 mm) e numero consistente. Queste potrebbero essere dovute ad un melanoma (stadio III) o ad un carcinoma - non ancora sviluppatosi al momento della rimozione - entrambi asportati tre anni fa.
Lei ha 55 anni, è in forma, non ha sintomi - perlomeno visibili - e i valori delle ultime analisi sono a dir poco perfetti. Ha scoperto queste "lesioni" per puro caso dopo essersi recata dal dermatologo per un'orticaria causatale da diverse punture di vespa...Il suo timore - ed anche il nostro - è che nonostante solo due siano di dimensioni importanti, questi sommati ai più piccoli diano una massa tale che non sia possibile intervenire... Come viene stabilito il limite e il fatto che sia fisicamente forte può influenzare l'esito di un eventuale trattamento?
Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo

48% attività
4% attualità
16% socialità
TAORMINA (ME)
FURCI SICULO (ME)
GIARRE (CT)
GIARDINI-NAXOS (ME)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
ho spostato il consulto per competenza.

Le anticipo che la massa conta poco. Numero di lesioni e dimensioni delle stesse fanno la differenza.
Cordiali Saluti
Dr. Alessandro D'Angelo
(email: dangelo@oncologiataormina.it)

[#2] dopo  
Prof. Filippo Alongi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
8% attualità
16% socialità
NEGRAR (VR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Se le lesioni sono multiple, Sara verosimilmente da valutare una radioterapia panencefalica. Senta il suo oncologo medico per inviarla da un collega della radioterapia.
Prof. Filippo Alongi
Professore associato di Radioterapia
Direttore Radioterapia Oncologica, Ospedale S.Cuore Don Calabria di Negrar(Verona),