Neoplasia

Gentili Dottori, ho postato la domanda su radioterapia poichè la sezione oncologia era piena...Vi scrivo per mia nonna, 77 anni, le ha stato diagnosticato un linfoma ai linfonodi del collo. Nella città in cui risiede, Campobasso, le sono stati consigliati dei cicli di chemioterapia che a breve dovrebbe iniziare.Ho cercato di convincerla ad effettuare una visita in un centro specializzato ma purtroppo non vuole muoversi..per cui mi chiedevo se su questo sito c'è qualche medico disponibile ad un consulto via mail con tutta la documentazione che ritirerò in ospedale.Ovviamente ci sentiremo in privato per concordare le modalità. Un ulteriore domanda attiene alla possibilità di praticare la radioterapia stereotassica. Ho visto che a Roma c'è un centro all'avanguardia.A Campobasso le hanno detto che tale terapia è praticabile solo per i tumori non estesi....è vero?Nel caso in cui non ci fosse nessun medico disponibile ad effettuare un consulto senza visitare il paziente, potreste indicarmi qualcuno a cui potrei eventualmente rivolgermi?Intanto riporto il referto dell'esame istologico così che possiate capire di cosa si tratta. Grazie in anticipo a tutti quanti vorranno rispondermi.
NEOPLASIA LINFOCITARIA CARATTERIZZATA DA INFILTRATO LINFOIDE DIFFUSO COMPOSTO DA LINFOCITI MONOMORFI DI TAGLIA MEDIA PRESENTI VENULE AD ALTO ENDOTELIO,PRESENTI EOSINOFILI.ALLA CARATTERIZZAZIONE IMMUNOFENOTIPICA LE CELLULE NEOPLASTICHE HANNO PRESENTATO POSITIVITA' DELLE CELLULE PER CD3 CD5 CD4 CD8 ATTIVITA PROLIFERATIVA VALUTATA CON MIB1/K167 DEL 70% NEGATIVITA' PER HEBERER,CD56,ALK,EMA,CICLINAD1,MUM1,BCL6,CD10.ALTRE COLORAZIONI ESEGUITE CD15,CD30,CD20,CD79A,BCL2 EVIDENZIANO NEL CONTESTO DEL LINFOMA RARE CELLULE NORMALI A DISTRUBUZIONE REGOLARE.
Cosa significa?
LA TAC EFFETTUATA SU TUTTO IL CORPO HA DATO RISULTATI NEGATIVI.PER CUI IL TUMORE DOVREBBE ESSERE LOCALIZZATO SOLTANTO AI LINFONODI DEL COLLO.
Grazie per l'attenzione.
[#1]
Prof. Filippo Alongi Radioterapista 2k 118 17
La radioterapia potrebbe essere indicata come consolidamento dopo la chemioterapia sulle sedi macroscopiche coinvolte, in accordo alle linee guida del caso e dopo valutazione multidisciplinare con gli onco-ematologi che la seguiranno per la chemioterapia.
Non vi è' indicazione a radioterapia stereotassica, vista la sede e la finalità.
Cordialmente

Prof. Filippo Alongi
Professore associato di Radioterapia
Direttore Dip. Radioterapia Oncologica Avanzata, IRCCS S.Cuore Don Calabria di Negrar(Ver

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio di cuore per la risposta.
Quindi secondo lei è inutile che io cerchi un medico disponibile a vedere l'intera cartella clinica ed eventualmente fornire un consulto? La sua risposta è sostanzialmente in linea con quanto riferito anche dagli specialisti che stanno seguendo il caso.....
Grazie ancora per l'attenzione.
Cordiali Saluti
[#3]
Prof. Filippo Alongi Radioterapista 2k 118 17
Confermo e rimango disponibile.
Cari saluti

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio