Utente 127XXX
Salve,sono una ragazza di 29 anni,e da giugno ho iniziato ad avere problemi all'anca destra,con dolori che si irradiavano dall'anca,alla coscia,al gluteo e alla schiena nella zona lombare.Sotto suggerimento di un neurologo ho fatto un'ecografia all'anca per escludere un'infiammazione del nervo sciatico,e così è stato.Dopo una visita ortopedica ho eseguito una radiografia al rachide in toto e una radiografia al bacino.Dalla rx alla colonna è venuta fuori una scoliosi lombare,di cui ero già a conoscenza,tant'è che a 14 anni ho portato anche un busto,un'asimmetria del bacino con un rialzamento a dx di circa 6mm,un dismorfismo delle creste iliache e una schisi dell'ultima sacrale.Dalla rx al bacino è risultata l'asimmetria del bacino come nella rx alla colonna.Col tempo i dolori sono diventati meno costanti,si accentuavano però nei moment in cuo camminavo più a lungo.Ultimamente i fastidi si sono accentuati, ho fatto poi una visita da un medico generico,il quale guardando la rx al bacino ha notato un'infiammazione alla sacroiliaca.Mi ha toccato dietro la schiena e da allora i dolori si sono spostati in quella zona e poi anche a sx e al coccige.Per il giorno dopo avevo prenotato una risonanza al bacino per anca,da cui non è risultato nulla di irregolare all'articolazione coxofemorale.Il referto non ha accennato alla sacroiliaca,non so se perchè era in riferimento all'anca,o se perchè non c'era nulla di irregolare.L'ho ritirata da poco e non l'ha vista ancora nessuno.Oggi ho fatto una visita dall'osteopata il quale ha confermata la sacroileite dalla rx,gli ho lasciato il resto delle analisi che avrebbe valutato in serata.domani mi farà sapere.Le analisi del sangue sono sostanzialmente buone,solo la ves di poco più alta:25,buona la pcr,la fosfatasi alcalina e negativo il reuma test.Nel 2004 ho anche fatto il test di waaler rose,risultato negativo,ma forse è passato troppo tempo per avere ancora una valenza.Soffro di colite nervosa che negli ultimi due giorni da sta mettendo a dura prova il mio intestino. Quello che mi preme sapere è se una sacroileite conduce necessariamanete ad altre patologie croniche tipo spondilite anchilosante,artrite reumatoide,ecc.,e se è necessario che faccia altri test per avvalorare la diagnosi di sacroileite o eventualmente di altro..Aggiungo che sto afecndo una cura per alleviare i dolori da tre giorni,che dovrò fare per sei e che consste in una pillola e mezza di deltacortene al giorno una dopo colzione e mezza dopo cena,che credo sia utile anche per la colite,una compressa di paracetamolo da 1000,e una compressa di dicloreum 150,più una copertura gastrica,lansoprazolo.Sono molto preoccupata,anche perchè so che la diagnosi di spondilite è complicata e potrebbe venire fuori anche tra qualche anno,non è possibile anticiparla.Ringrazio vivamente chiunque sia così gentile da rispondermi.

[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
mi sembrano un pò troppi questi farmaci che lei prende.Ha consultato un altro ortopedico? Ma se c'è un "dislivello" tra i due arti inferiori , ha provato con un plantare? Sicuramente i miei colleghi ortopedici le sapranno consigliare ulteriormente. Cordiali saluti.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it

[#2] dopo  
Utente 127XXX

Gent.mo dr. Pascucci,la ringrazio per avermi risposto.Ho finalmente fatto una visita reumatologica,in cui mi hanno detto che non si tratta di sacroileite.Ho smesso di prendere tutti quei farmaci,e sono molto più sollevata.I miei problemi sono di natura meccanica.Come aveva intuito lei l'asimmetria del bacino anche se minima è la fonte dei miei disturbi.Farò una visita da un posturologo per concordare eventualmente l'uso di un plantare.La ringrazio vivamente.Saluti a lei.

[#3] dopo  
Dr. Oreste Pascucci

28% attività
0% attualità
16% socialità
MARATEA (PZ)
LAURIA (PZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
grazie a lei per la risposta. Ho voluto scriverle, pur non essendo specialista in materia, per darle un consiglio semplice, come talvolta semplici sono le soluzioni "mediche". E' importante per un medico ascoltare i problemi delle persone con attenzione e dar loro delle risposte . Buona fortuna e cordiali saluti.
Dr. Oreste Pascucci
orestepascucci@virgilio.it

[#4] dopo  
Utente 127XXX

La ringrazio ancora una volta,lei è stato davvero gentile.Ha ragione,è importante ascoltare le persone con attenzione,cosa che non tutti i medici fanno ma che lei ha fatto con me..finalmente.Grazie,saluti a lei.