Utente 137XXX
Salve dottore,

ho 33 anni, sto completando la mia seconda laurea in Psicologia ed il mio calvario e' iniziato circa un anno fa con una sinusite cronica, alla quale si e' aggiunta una blefarite cronica ed ora, pare anche se per il momento ho solo gli esami negativi delle urine a confermarlo, una cistite cronica, oltre ad un'extrasistole, quest'ultima da circa un mese.


Non sono mai state trovate infezioni, in nessun caso. Mi sono stati fatti tutti gli esami del caso e sono risultata negativa alla sindrome di Sjogren e paio non avere la sarcoidosi (anche se non hanno mai fatto i raggi X al torace, visto che lo specialista non credeva fosse il caso dopo avere letto le analisi del sangue). Aggiungo che non ho il diabete, la tiroide e' a posto, sono vegetariana da 16 anni, bevo poco, non fumo e pratico sport.


Da poco piu' di un mese ho sviluppato una cistite che da subito non mi e' parsa normale visto la presenza di dolore estremo. Gli esami delle urine sono negativi ed io, anche se il dottore non sembra condivirere la mia opinione, ho subito pensato a qualcosa di autoimmune. Ho cominciato a seguire la dieta per persone con cistite interstiziale, che esclude bevande e cibi acidi e qualsiasi cosa irriti la vescica, e devo dire che va meglio. Credo che se, come insiste il dottore, la cistite fosse dovuta ad un battere, la dieta non avrebbe effetto.

Allo stesso tempo il cuore ha cominciato a battere irregolarmente, credo si tratti di un'extrasistole, probabilmente dovuta all'ansia.

Sono un soggetto abbastanza ansioso, in psicanalisi da 4 anni, con successo, ed ho anche cominciato a praticare della meditazione. Non so piu' come aiutarmi, non so con che altra malattia dovro' combattere la settimana prossima, sento che tutto quasto e' accaduto per colpa mia, per colpa della mia ansia ed, in particolare, per la mia ipocondria.

Quanto posso vere influenzato il mio sistema immunitario, nel corso degli anni, a reagire ed attaccare il mio corpo? Che specialista potrei vedere e che altri passi potrei fare per aiutarmi?



La ringrazio anticipatamente della risposta.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Giuseppe De Filippis

20% attività
0% attualità
0% socialità
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2008
Gentile signora,
Le connessioni tra psiche e sistema immunitario esistono, vi sono numerose pubblicazioni scientifiche in proposito, e possono apparire estremamente "affascinanti".
Riconoscere però le connessioni che esistono tra psiche e sistema immunitario, o per dirla in altri termini, tra neurotrasmettitori, citochine e linfociti, tanto per limitarci ad alcuni esempi, non significa riconoscere un'origine psicosomatica di ogni patologia.
Non mi pare di individuare alcuna patologia di interesse reumatologico, tra quelle citate.
Rivedrei più ampiamente il suo concetto di benessere con l'analista che la segue. Il significato di alcune patologie può avere a che fare con la sua autocoscienza, ma una cistite batterica non deve farle pensare necessariamente ad una destrutturazione del suo sistema immunitario. Ma magari come un'occasione per approfondire il suo insight, ecco, quello sì...
Dr. Luigi Giuseppe De Filippis