Utente 146XXX
Sono un ragazzo di 19 anni con nessun predente clinico rilevante e scrivo per avere un vostro giudizio su un sintomo (se così può essere definito) al quale non riesco a trovare alcuna spiegazione.
Il problema è questo: occasionalmente, ma comunque da parecchio tempo (quantificabile in 2-3 anni), avverto come un gorgoglio a livello delle costole e, ponendo un dito sulla pelle per sentire cosa accade, sento degli evidenti movimenti, come se qualcosa al di sotto stesse "fermentando". Mi rendo conto che la mia descrizione sia approssimativa, ma è davvero difficile da spiegare.
Aggiungo altri dettagli: avverto tale "anomalia" ponendo il dito tra le coste 5cm al di sotto del livello del capezzolo (penso quindi tra la terza e la quarta costa), nella parte laterale del torace (per intenderci il punto giace su una retta verticale immaginaria che passa per la superficie prossimale della spalla).
Cosa può essere? La sensazione è quella di avere qualcosa che si muove da sé, che ci sia un flusso di non so che liquido…cosa può "ribollire" in quel punto?
Può essere un problema circolatorio oppure uno di natura muscolare?

Grazie mille in anticipo, spero possiate darmi una mano.
Davide

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Davide,
il tuo medico cosa dice? Sono sintomi abbastanza vaghi e imprecisi e senza la possibilità di una valutazione diretta non è azzardabile alcuna diagnosi.
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente 146XXX

Sono stato ieri dal mio medico: ha detto che non c'è nessun problema, probabilmente si tratta di contrazione involontaria dei muscoli a causa di troppa ansia! In effetti forse avevo solo bisogno di essere rassicurato: ora che mi è stato detto che si tratta di un problema muscolare legato all'ansia (e non a chissà quale ragione), sono molto più tranquillo.
L'unica cosa strana era la natura del "sintomo", in quanto da solo non riuscivo a capire se si trattasse di un muscolo od altro.
Insomma, passata una settimana col sintomo che continuava a presentarsi incessantemente, ora che ho sentito il medico è tutto tornato a posto.
Grazie mille e scusate il disturbo!

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Bene! Meglio cosi. Comunque nessun disturbo.
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano