Utente 740XXX
Buona sera, da diverso tempo ho dolori articolari diffusi, molo forti soprattutto agli arti superiori: dita, mani, polsi, gomiti, spalle. Il reumatologo che mi ha visto mi ha prescritto esami del sangue, quelli specifici (ANA, ENA, autoanticorpi) sono risultati negativi, mentre gli indici infiammatori (PCR 25 e ves 15)sono risultati mossi. Sono in attesa di farmi rivedere dal reumatologo e nel frattempo il mio medico di base mi ha prescritto blandi antinfiammatori: paracetamolo, nimesulide ecc che non hanno avuto alcun effetto sul dolore. Il momento peggiore è la notte, durante i cambi di postura mi sveglio in preda a dolori atroci, diffusi anche ad anche ginocchia e caviglie. C'è qualcos'altro da fare nel frattempo? Mi sembra che con il tempo il dolore aumenti. Sono preoccupata anche perché in famiglia non ci sono stati casi di malattie reumatologiche ed io ho solo 38 anni; ultimamente anche spingere una porta o svitare un tappo di bottiglia risulta un'impresa epica!
Grazie, cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Il quadro riferito è piuttosto aspecifico e gli indici di flogosi possono muoversi per molteplici cause. Elenchi gli autoanticorpi che ha valutato e vedremo di orientarci meglio. Cordiali saluti
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 740XXX

Purtroppo gli esami del sangue li ho lasciati al lavoro, in attesa che il reumatologo mi risponda. Ho tralasciato di dire però che il tutto è iniziato qualche mese fa con il gonfiore della falange dito indice mano dx, molto dolente, regredito spontaneamente; dopo circa 15 giorni gonfiore alla falange dito indice mano sin, tutt'ora presente e vsibile anche dall'esterno (ha defornato addirittura il dito ruotandolo verso l'interno). Appena rientro luned al lavoro recupero gli esami così li scrivo.
Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Utente 740XXX

Allora gli esami fatti erano: pcr 24,9 (fino a 10), ves 31 (fino a 20), fattore reumatoide inferiore a 20 (fino a 40), ANA negativo, AMA negativo, ENA 0,3 (negat <0,7), anticorpi anti ccp 0,9 (negat <7). Emocromo: bianchi 8,75, rossi 4,91, Hb 12,2, ematocrito 77,4 (basso ma l'ho sempre avuto), MCV 24,8 (basso ma l'ho sepre avuto), RDW -CV 14,7 (il limite è 14,5) i restanti granulociti eosin, basof, neutr tutti nella norma. Il dolore persiste, la paura e l'incertezza (che cosa cavolo mi succede?) anche. Dato che per avere la visita, a meno che non si vada a pagamento (ed io non posso permettermelo) sto aspettando da mesi, nel frattempo c'è qualche altro esame più approfondito? A cosa farebbero pensare gli esami finora effettuati?
Grazie, cordiali saluti.

[#4] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
A dire il vero la prescrizione degli esami dovrebbe essere successiva ad una visita medica e d'altronde mi sembra lei sia stata già visitata da uno specialista che ha ritenuto opportuno approfondire i suoi disturbi con esami di secondo livello. E' molto probabile che al prossimo controllo, considerando la negatività degli esami reumatologici, la rivaluterà allargando la ricerca a tutte le altre cause in grado di determinare aumento degli indici di flogosi. Cordiali saluti.
Mauro Granata

[#5] dopo  
Utente 740XXX

Si certo, forse non mi sono spiegata bene. Ho avuto una prima visita in cui mi sono stati prescritti gli esami che ho fatto il 13 gennaio. Ho riprenotato la visita di controllo ma prima di metà marzo non c'è posto. Nell'attesa speravo di poter fare qualcosa. E' davvero frustrante avere questi dolori, soprattutto di notte nei cambi di postura, e non sapere perchè. Oltretutto mi pare che gli esami siano negativi il che da una parte mi solleva, dall'altra mi getta nello sconforto.
Pazienza, aspetterò a metà marzo.
Grazie comunque.

[#6] dopo  
Utente 740XXX

Allora ho fatto la visita con il reumatologo il quale mi ha fatto anche un'eco delle mani in cui non si evidenziavano processi infiammatori in atto. Non mi ha dato alcuna terapia nonostante i dolori siano ancora presenti. Mi ha consigliato, soprattutto per i dolori alle mani, di eseguire una elettromiografia. Insomma nulla di fatto ed io mi trovo al punto di partenza! A questo punto coswa diavolo potrebbe essere? Un'ernia del rachide cervicale?