Utente 160XXX
Salve, sono una ragazza di 23 anni. Comincio il racconto dicendo che non attraverso un bel periodo a causa di strane ansie che sto vivendo. Un mesetto fà circa avvertii dei dolori al petto (parte sinistra), conseguentemente mi sentii una sensazione di addormentamento del braccio e cominciai a tremare dalla paura di un infarto. Corsi al pronto soccorso e mi dissero che ero presa dall'ansia. Nei giorni successivi ho fatto le analisi del sangue e visita cardiologica, entrambe con buoni risultati (tranne solito ferro basso).
Dopo circa 4/5 giorni dai controlli cominciai ad avere senso di vertigini,nausea,offuscamento della vista, mal di testa e strane sensazioni alle mani, come se le sentissi addormentate. Cominciò di nuovo il periodo della paura di aver qualcosa, ed ho effettuato visita otorina (avendo conferma dal medico di un forte raffreddamento alle orecchie che mi portava le vertigini e la nausea)e oculistica (dove non ho riscontrato problemi). Fatta la cura, ho cominciato a sentirmi meglio anche se vivo delle crisi d'ansia e per questo mi son recata anche dallo psicologo. Al di là di tutto però io continuo ad avvertire senso di addormentamento alle mani, a volte dolore che si protrae fino all'avanbraccio. Cosa può comportare ciò? Non nascondo che ho paura ancora e spero di trovare consigli utili e spiegazioni. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

quale cura sta effettuando?
Le consiglio di fare una visita neurologica per una valutazione diretta del Suo problema. Sarà poi il neurologo che in base alla visita Le potrebbe prescrivere ulteriori accertamenti se ritenuti opportuni.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 160XXX

La ringrazio per la risposta.Oggi provvederò a prenotare una visita Neurologica. Anche se stamane, come nei giorni scorsi, al disturbo delle mani si sono aggiunti nausea, bruciore di stomaco e leggere vertigini. Sono molto preoccupata, spero di riscontrare presto la base del problema, augurandomi di poter risolvere. Saluti

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Ok, se vuole può tenermi informato.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Dr. Pier Francesco Leucci

24% attività
16% attualità
12% socialità
MAGLIE (LE)
LECCE (LE)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2004
I sintomi che Lei accusa, sono verosimilmente correlati ad uno stato di ansia che può aver determinato una Fibromialgia con acroparestesie alle mani e gli altri sintomi a corredo. NON appare una patologia grave ma Le consiglio di approfondire il discorso con lo Psicologo ed effettuare un controllo della tiroide (eco + esami). Pur concordando sulla Consulenza Neurologica, la ritengo un pò troppo selettiva e più da considerare in seconda "battuta" se necessaria, magari dopo un test di Kugelberg, mentre un Reumatologo potrebbe, in prima istanza, fornire informazioni più "ampie" sulla definizione diagnostica e sull'indirizzo terapeutico.
Cordiali saluti
Pier Francesco Leucci
Pier Francesco Leucci
REUMATOLOGO
Coordinatore Responsabile Reumatologia per l'AUSL LE - LECCE -

[#5] dopo  
Utente 160XXX

Salve, ieri mi son sottoposta a visita neuro-psichiatrica, la diagnosi del medico è stata: Depressione. Di seguito i medicinali prescrittimi:
Daparox ( mattina e sera a cominciare da 2 gocce fino ad aumentarle a 20)
Depamide (1 compressa la sera)
Prazene (15 gocce mattina e sera)
Peridon per lo stomaco prima di pasti (erano giorni che avvertivo bruciore continuo allo stomaco)
Modalina ( 1 compressa alla sera)
Il medico nn ha ritenuto opportuno effettuare ulteriori esami,dopo avermi visitata ha sostenuto che fosse molto elementare la diagnosi. Dovrò effettuare questa cura per 40 giorni e poi tornare a controllo.
Cominciai il tutto ieri e devo dire già uscendo dallo studio del medico sembrava mi sentissi meglio,solo che stamane mi sento un pò stonata, saranno i medicinali?
Il disturbo allo stomaco sembra essersi attenuato anch'esso, avverto solo leggero mal di testa e bruciore alla gola ( che penso nn c'entri con quello allo stomaco, giusto?). Spero di riuscire in questa cosa, mi impegnerò, perchè son consapevole che dipende anche da me. Grazie. A presto

[#6] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

inizialmente gli effetti collaterali saranno decisamente evidenti ma andando avanti con la terapia dovrebbero ridursi notevolmente fino talora a scomparire.
Gli effetti terapeutici si potrebbero vedere tra alcune settimane.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#7] dopo  
Utente 160XXX

La ringrazio per la sua risposta. Per ora non riesco ancora a tranquillizarmi del tutto, avverto ancora senso di sbandamento come nei giorni scorsi (quindi quando ancora non cominciavo la cura), il fatto è che non capisco perchè dopo circa 7 consultazioni mediche, dove tutti siete stati concordi su quello che può essere il mio problema, io nn riesco ancora a stare tranquilla! Bah!Spero di sentirmi meglio presto! Grazie infinite dottore. A presto

[#8] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

come Le dicevo nella mia ultima risposta, ancora è prematuro avvertire dei miglioramenti, occorre un pò di pazienza. Le famose 3-4 settimane in media.
Cerchi di stare serena.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente 160XXX

Salve ,scrivo per chiedere ulteriore consiglio. Cominciai al suo tempo la cura con gli anti-depressivi ma passati 4/5 giorni non riuscii a proseguire dato l'effetto che mi fecero, dormivo tutto il giorno senza riuscir a far nulla. Staccata la cura ebbi una sorta di ripresa, stavo meglio sicuramente, non benissimo ma riuscivo a sorvolare sui disturbi. Ora sono 4/5 giorni che sono punto e a capo, con l'arrivo del ciclo ho avuto di nuovo un crollo, e sono giorni che piango per la paura di aver qualcosa di grave ,mi sento girare la testa,ho nausea e vomito. Tra l'altro da due giorni stavo prendendo delle compresse di ferro e oggi ho anche fatto le feci verde scuro, da cosa dipende? Sto nel panico più totale! Ho chiamato il neuro-psichiatra che mi ha consigliato di ricominciare la cura,e l'ho fatto, ma io nn riesco a star tranquilla. :(

[#10] dopo  
Utente 160XXX

Ho bisogno di aiuto. Mi sento troppo strana.Ho La testa come se sbandasse di continuo, anche se potrei tranquillamente abbassarmi col capo senza avere reazioni, ho nausea anche se mi sforzo di mangiare dati gli psico-farmaci che sto prendendo. Purtroppo il fastidio è continuo e mi sta facendo impazzire. Ho molta paura e nn riesco a star tranquilla. Il non star bene in generale mi porta a pensare che ho qualcosa di incurabile e non riesco a far nulla. Ho solo tanta voglia di piangere. Può l'ansia far tutto ciò?

[#11] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

certo che l'ansia potrebbe provocarle questa sintomatologia, cerchi di stare tranquilla. Come Le ha detto il neuropsichiatra, riprenda con fiducia la terapia.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#12] dopo  
Utente 160XXX

La ringrazio per la sua risposta dottore. Cercherò di star tranquilla anche se mi creda ci stò provando da tempo. La nausea andrà via da sola,stesso durante la cura? Soprattutto, il fatto che io abbia staccato con la cura qualche settimana fà e abbia avuto un momento di ripresa potrebbe comunque farmi avere quasi la certezza che sia una cosa dovuta a fattori psicologici? La ringrazio di nuovo e le porgo i miei più cordiali saluti.

[#13] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

con i ben noti limiti del consulto a distanza, si potrebbe ipotizzare, da come lei descrive la situazione, l'origine ansiosa della Sua sintomatologia.
Le ricordo che nelle prime due settimane potrebbero essere evidenti soprattutto gli effetti collaterali dei farmaci ma dopo dovrebbero ridursi fino a volte a scomparire del tutto. I benefici li potrà osservare dopo 3-4 settimane in media di terapia.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro