Utente 175XXX
salve volevo chiedere un parere.sono una ragazza di 21 anni sempre stata in buona salute. qualche anno fa a causa di una caduta ho avuto problemi al collo che si sono risvegliati qualche mese fa. ho fatto una lastra e la diagnosi è stata un'inversione della lordosi fisiologica. ovviamente a seguire numerosi fastidi, mal di testa, vertigini, offuscamento della vista.tutti sintomi amplificati dalla mia ansia e ipocondria che attribuiva questi sintomi a qualche grave malattia.sn in cura da un reumatologo che conosce mia madre,che dopo una visita reumatologica accurata fatta ad aprile, mi ha detto ke era tutto apposto.mi ha trovato però delle "palline" dietro la schieda, poco sopra l'osso sacro e mi ha detto che si tratta di cisti di grasso,ma di non preoccuparmi, in quanto non mi avrebbero dato fastidio.Per la cervicale mi ha consigliato delle manipolazioni, dato che le fisioterapie sono servite a poco. dicendomi che oltre i sintomi già riportati avrei potuto avere lievi parestesie momentanee agli arti superiori dovute alla cervicale. qualche giorno fa però mi sveglio con le mani e le braccia lievemente intorpidite. mi agito e penso..se mi prendesse anke alle gambe?infatti dopo 2 giorni stessa sensazione alle gambe senza aver fatto alcuno sforzo fisico rilevante.penso come sempre al peggio, di avere qualche grave patologia.fortunatamente avevo già prenotato le analisi del sangue perchè,essendo una persona previdente, cerco di farle annualmente. le riporto i risultati : SIDEREMIA 20 (49-151)
VES 6 (0-20) GLICEMIA 95 (70-105) AZOTEMIA 24 (10-50) COLESTEROLO TOTALE 178 (150-200) TRIGLICERIDI 54 (40-140) GOT 15 (11-36) GPT 18 (10-37) EMOCROMO :RBG 5.10 HGB 13.6 PLT 270 WBC 6.73.
ANALISI DELLE URINE COLORE GIALLO ASPETTO LIMPIDO TUTTO NEGATIVO. PH 6.0 PS >1030 URO 0.2 E.U./dl
La mia dottoressa mi ha prescritto del FERROGRAD e consigliato di mangiare frutta e verdura e fare attività fisica, dato ke da alcuni mesi sto conducendo una vita abbastanza sedentaria.
la sideremia così bassa credo possa essere causata dalla perdita di sangue durante le mestruazioni. avendo ovaio policistico per vari mesi il sangue non si fermava più. addirittura durante il mese di agosto ho avuto due volte le mestruazioni.ora nn sto più avendo perdite da circa un mese e mezzo. le ho presentato la mia situazione generale per poterle fare questa domanda. sto avvertendo ancora leggeri fastidi,tipo intorpidimenti da ua decina di giorni. secondo lei viste le mie analisi potrei avere qualche malattia che nn è stata diagnosticata? lei capisce..io penso sempre al peggio,tipo gravi malattie muscolari, a causa della mia ipocondria e ora sono fissata e non penso ad altro ke a questo, amplificando i miei sintomi. avendo questi valori avrei dovuto fare comunque analisi più specifiche? a cosa posso attribuire questi fastidi? spero mi possa rispondere presto. sono davvero preoccupata. ringrazio anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

dal Suo racconto ci starebbe anche una sindrome da somatizzazione ansiosa (è soltanto un'ipotesi). Faccia una visita neurologica anche per tranquillizzarsi e se negativa potrebbe iniziare un percorso di tipo psicoterapico.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 175XXX

Salve dottore,grazie per la sua cortese risposta.Sono certa che questi siano sintomi da somatizzazione ansiosa come dice lei.Sono stata dal mio medico di fiducia (non il generico)che mi ha dato una terapia a base di ferro dopo avermi fatto controllare ferritina e transferrina e mi ha visitato controllandomi anche i riflessi.
Cmq qualche mese fa,per controllare la cervicale effettuai una visita reumatologica dove il dottore mi controllò i riflessi e (scusi il linguaggio elementare) mi fece fare alcuni esercizi come ad esempio alzare una gamba contemporaneamente al braccio opposto, seguire il dito con gli occhi, e tanti altri esercizi di questo genere.E' paragonabile questo tipo di visita alla visita neurologica che lei mi ha consigliato?
Inoltre vorrei chiederle, visto che lei è un neurologo, se la visita risulta negativa e le analisi in ordine posso stare del tutto tranquilla o sarebbe opportuno comunque accertarsi su questa stanchezza muscolare?

[#3] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

dovrebbe, anche per la stanchezza muscolare, effettuare una visita neurologica che è diversa da quella reumatologica. Sarà il neurologo che, in base ai riscontri della visita, Le prescriverà qualche esame, se ritenuto opportuno. Se tale visita risulterà negativa, come penso e spero, si potrebbe orientare sul versante psicosomatico contattando uno psichiatra e/o uno psicologo.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente 175XXX

La ringrazio dottore, lei è stato molto gentile e soprattutto chiarissimo.Vedrò al più presto di effettuare una visita neurologica anche per tranquillizzarmi.Non è la prima volta che mi capitano periodi del genere in cui vivo con la fissazione e la paura di avere qualcosa.Leggo di molta gente come me che ha i miei stessi sintomi sui forum di ipocondria.Le farò sapere appena effettuerò la visita.La ringrazio nuovamente.
Distinti saluti.

[#5] dopo  
Utente 175XXX

La ringrazio dottore, lei è stato molto gentile e soprattutto chiarissimo.Vedrò al più presto di effettuare una visita neurologica anche per tranquillizzarmi.Non è la prima volta che mi capitano periodi del genere in cui vivo con la fissazione e la paura di avere qualcosa.Leggo di molta gente come me che ha i miei stessi sintomi sui forum di ipocondria.Le farò sapere appena effettuerò la visita.La ringrazio nuovamente.
Distinti saluti.

[#6] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Ok, volentieri, aspetto Sue notizie.
Stia serena.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#7] dopo  
Utente 175XXX

salve dottore,
ho seguito i suoi consigli.
ho informato mia madre della volontà di fare una visita neurologica e anke alcuni medici a cui mi sn rivolta,tra cui amici di famiglia ke mi dicevano tutti di nn farla perchè sarebbe stata inutile.
allora mia madre ha deciso di farmi rifare la visita dal reumatologo.ho pensato tra me che comunque mi avrebbe fatto una visita dello stesso tipo più o meno e se avesse riscontrato qualcosa me l'avrebbe detto e al limite mi avrebbe mandato lui stesso da un neurologo.
così ho effettuato la visita..il medico mi ha (scusi il modo elementare in cui le descriverò la visita)
-fatto camminare su punte e talloni
-fatto stare in equilibrio su una gamba sola ad occhi aperti e chiusi
-fatto seguire il suo dito con lo sguardo
-controllato riflessi cn il martello sotto ai piedi su ginocchia e braccia
-toccato e mosso in varie maniere le gambe
-sfiorato i polpacci per vedere la sensibilità
e altri esercizi del genere.
mi diceva sorridendo che sto meglio di quanto penso e che ho riflessi ed equilibrio ottimi..
sn stata a Parigi una settimana e ho camminato dalla mattina alla sera senza tregua sotto il gelo e nn ho sentito disturbi.tornata in Italia ho ricominciato con la stanchezza ai muscoli delle gambe.
Mi sono rivolta a questo punto ad uno psicologo e sono alla seconda seduta.Spero possa davero aiutarmi.
Dottore, io vorrei parlarle in maniera schietta e so che lei mi risponde con altrettanta schiettezza; io so di essere emotiva e di soffrire di ansia..tramutata ora in ipocondria.La mia fissazione però sono le malattie neurologiche.Ne ho davvero paura, ho paura che questa stanchezza possa essere l'inizio di una malattia del genere. La gente mi dice che si manifestano in un'altra maniera. I medici con cui ho parlato, e le dico tanti,tra cui anche diversi amici di famiglia si mettono a ridere..e dicono che dovrei pensare ad altro, addirittura sono andata anche al pronto soccorso un giorno.
A questo punto non so davero cosa fare.sto continuando la cura di ferro, non so se può dipendere da quello.Lei esclude la possibilità di tali malattie?Vorrei capire se potrebbero manifestarsi in questo modo e sapere se dovrei fare ulteriori controlli o stare tranquilla definitivamente e concentrarmi solo sull'aspetto psicologico.
La ringrazio anticipatamente

[#8] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

a mio parere, il Suo è uno stato ipocondriaco riguardo le malattie neurologiche. Le prove che il reumatologo Le ha fatto fare rappresentano già un'ampia parte (forse la più importante) dell'esame neurologico. Tale visita è risultata nella norma. Considerato poi che la settimana a Parigi non ha avvertito nulla, facendo una vita ovviamente frenetica, e che, tornata nel Suo ambiente, abbia ricominciato ad avvertire i malesseri, confermerebbe che trattasi di distubi psicosomatici.
Continui le sedute con lo psicologo che certamente Le saranno utili. Mi faccia asapere.

Le auguro un sereno Natale
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente 175XXX

La ringrazio dottore.Augi passati anche a lei di Buon Natale e Buon anno.le farò sapere.
Distinti saluti