Utente 237XXX
salve ho 24 anni e da ormai 5 ho una stuazione molto complicata..
da quando ho cominciato lavorare è cominciato il mio calvario,allergie alimentari,presunto colon irritabile,nausea,stress,ansia..spossatezza continua ma i vaori degli esami del sangue di routine non rilevamo nulla al di fuori della normalità insomma un malvivere...
Da 4 mesi a questa parte la c'è stato un peggioramento della mio essere..principalmente mi sento molto molto più spossato su tti i muscoli come se avessi tanta stanchezza e meno forza del normale, mi sento molto giù fisicamente ma ho un alimentazione regolare data la dieta che devo rispettare..
Non mi sembra di esserere eccessivamente stressato ma queste condizioni mi creano ansia..di notte capita di svegliarmi una due o anche tre volte e dopo in una quindicina di minuti mi capita di riaddormentarmi, ho notato che ho poca memoria a breve termine, ho notato anche una diminuzione della capacità di concentrazione, la diminuzione della vista da lontano, inoltre mi capita di aver delle scosse su tutto il corpo sopratutto nella fase che cerco di addormentarmi.
Poi quando sto sdraito mi sento meglio ma non riesco star comodo in posizione supina devo sempre incrociare una gamba sull'altra o piegarla.. ho notato che il senso dell'equilibrio non è più il mio..mi rendo conto di essre intrappolato in un corpo che non è il mio..
negli ultimi giorni sernto che quando prendo in mano la penna per scrivere nn ho la sensazione di chiuderla bene, mi sembra inoltre di aver modificato la mia scrittura come non riuscissi a far gli stessi movimenti.
in generale son ho emicraina ne fischi alle orecchie..
inoltre sei mesi fa ho avuto la labirintite e mi è stata fatta precauzionalmente una tac celebrale e tutto era nella norma..
La mia dottoressa valuta il mio caso solo con stress ma senza aver eseguito nessun approfondimento..
è un caso un po' complesso ma sentirsi così a 24 anni è veramente brutto..

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Leggendo quanto da lei riferito nel post mi orienterei per una sindrome funzionale di tipo fibromialgico. La conferma diagnostica di tale patologia richiede una visita da parte di uno specialista reumatologo e una successiva gestione multidisciplinare farmacologica, riabilitativa ed eventualmente psicoterapeutica. Quanto detto è solo un'ipotesi diagnostica, formulata peraltro in un rapporto medico-paziente virtuale come questo, ed è quindi opportuno procedere con la visita specialistica. Cordiali saluti.
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 237XXX

grazie per la sua ipotesi idiagnostica.
è possibile che una sindrome di tipo fibromialgico crei fascicolazioni?
perchè ho spesso movimenti repentinei dei muscoli..
e sentirsi tremare le mani è una brutta sensazione.
inoltre sento come una forte componente di ansia che immagino peggiori la situazione..
ma per esempio quando faccio sport e corro mi sento meglio sia fisicamente che psicologicamente è possibile?