Utente 408XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di 20 anni, abbastanza attivo, pratico 2 volte alla settimana piscina e 3 volte palestra. 1 anno fá ho avuto un periodo di forte stress, i miei genitori si sono separati e mia mamma per questi lavorative ha dovuto lasciare casa per 3 mesi senza mai tornare, mi è morto il cane ( ne ho risentito molto perche per me era come un fratello che non ho mai avuto),i miei nonni si sono allontanati ( causa ancora sconosciuta), quando mi sono diplomato e ho finito la scuola non ho trovato lavoro ( cosa che tutt ora non ho) nonostante ho fatto molti corsi per accedere ai bandi ministeriali,mi sono lasciato con la mia ragazza, dove abbiamo litigato spesso per 6 mesi. In quel brutto periodo ho sofferto di solitudine nonostante avessi degli amici che mi sono stati vicino e mi hanno aiutato, la sera quando tornavo a casa avevo difficoltà a prendere sonno e di conseguenza andavo a letto sempre tardi con orari sballati ( mangiavo,dormivo, mi svegliavo sempre a orari diversi). Passato quel periodo verso settembre mi sono mi sono riaccompagnato e anche in quel caso la relazione è finita male, nonostante io ci avessi sperato. Il mio vero incubo è iniziato a dicembre mentre ero a casa di un mio amico ho iniziato a sentire un dolore al petto che si irradiava verso il braccio, a quel punto mi sono fatto accompagnare al pronto soccorso dove mi hanno fatto gli esami ( rx torace, esami del sangue,elettrocardiogramma) tutto negativo. La situazione è iniziato a peggiorare verso febbraio, mi alzavo la mattina ed ero sempre stanco nonostante avessi riposato, con problemi di concentrazione e memoria e senso di sbandamento. A questo punto mi sono rivolto al mio medico, mi ha prescritto gli esami del sangue con esami della tiroide, tutto negativo tranne ferro e ferritina un pochino bassi e tsh a 4,44, tf3 e tf4 nella norma, in piu ho effettuato un eco alla tiroide e non è risultato niente. I sintomi con il.passare dei mesi si sono aggravati .sciatalgia con infiammazione del muscolo piriforme, comparsa contrattura a livello dell trapezio con dolore alle spalle, alle braccia, qualche volta anche alle mani e alla cervicale, contrazioni nella zona lombare, nella zona del quadricipite con dolore della rotula sinistra , quando mi piego sento i muscoli della schiena muoversi a scatti, mi sveglio spesso stanco e confuso, molte volte mi capita di leggere confondendo le parole, mi sento le orecchie ovattate, e ho movimenti involontari degli arti quando certo di riposare il pomeriggio, spesso mi capita di vedere tanti puntini bianchi nel campo visivo. Mi sono rivolto ad una psichiatra dove mi ha diagnosticato una sintomatologia iniziale ansiosa- depressiva che sto curando con pregabalin 25 mg ( 1 cps ai 3 pasti) e citalopram da 20mg ( 1 cps a colazione). Documentandomi su internet ho visto che i miei sintomi sono molto simili alla fibromialgia. Mi rivolgo a voi per un ulteriore consulto. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Ciao. Penso che dal tuo racconto emerga effettivamente la condizione clinica diagnosticata dalla collega psichiatra. Magari potrebbe essere il caso nel corso del trattamento di associare un trattamento psicoterapico che potrebbe poi essere continuato dopo lo svezzamento dal trattamento farmacologico. L'eventuale concomitanza di una fibromialgia può spiegare la quota sintomatologica "somatoforme" e non è infatti un caso che si parli spesso di trattamento multidisciplinare di tale disturbo, proprio a significare l'importanza di una collaborazione tra vari specialisti. Cari saluti.
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 408XXX

Buongiorno dott. Mauro granata, grazie per la sua risposta tempestiva. Quindi lei ipotizza dal mio racconto potrei essere affetto da fibromialgia? Grazie.

[#3] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
associata a una forma ansioso depressiva reattiva
Mauro Granata

[#4] dopo  
Utente 408XXX

Quindi se dovessi risolvere la sindrome ansiosa depressiva, la sintomatologia fibromialgica svanirebbe?

[#5] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Potrebbe migliorare
Mauro Granata