Utente 498XXX
Buongiorno,
sono un ragazzo di 24 anni. Dopo due anni di continui dolori muscolari e ossei, e contratture muscolari costanti, due mesi fa mi è stata diagnosticata la fibromialgia. Sto facendo una cura con Flexiban, Normast ed Expose, che però non sta dando grandissimi risultati.

Ora, da circa 3 giorni, ho un sintomo davvero molto fastidioso: in pratica ho costantemente bisogno di fare respiri profondi, come se mi mancasse l’aria, come se stessi sott’acqua e dovessi recuperare fiato, raramente riesco a respirare bene, anche se la sintomatologia si accentua particolarmente quando sono a letto.
Essendo impossibilitato a contattare il mio reumatologo sono andato dal mio medico di base che presume sia un “semplice” attacco d’ansia e mi ha detto di prendere della valeriana.

Ora, volevo chiedere, secondo il Vostro parere può trattarsi di un attacco d’ansia o in qualche modo può essere collegata alla fibromialgia? Perché leggendo tra i vari forum ho notato che molte persone affette da fibromialgia riportano questo problema.

[#1] dopo  
Dr. Ambrogio Lazzari

20% attività
4% attualità
0% socialità
SAN CASSIANO (LE)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2012
Potrebbe trattarsi di ansia, il cui collegamento con la fibromialgia è ampiamente accettato
l'incidenza della componente di ansia sulla sua vita quotidiana dovrebbe però essere oggetto di valutazione specialistica neurologica o psichiatrica e di eventuale terapia specifica
Dr. Ambrogio Lazzari