Utente 421XXX
Dall’ inizio

Racconto, sperando di essere preciso, l’ iter che mi ha portato ad oggi tra mille disturbi e mille paure.

Dalla metà dell’ anno passato, 2006, ho avvertito pesantezza perineale e un vago dolore che si irradiava verso il testicolo sx e verso la zona pubica ..
A volte potevo avvertire un senso di gonfiore/puntura all’ altezza dell’ intestino sempre sul lato sx .. riscontrato lieve varicocele di piccolissime dimensioni.. effettuata anche visita urologica con ispezione prostatica senza nessun riscontro.
Il dolore si è poi attenuato e scomparso .

Da fine dicembre ai primi di gennaio inizia il dramma..

violentissimo attacco gastrico simil-infarto con costrizione toracica e indolenzimento del braccio dx. Trattenuto in p.s. una notte ed effettuati esami del sangue con riscontro di enzimi con valore leggermente elevato causato, probabilmente, da attività fisica intensa il giorno prima..
Curato con inibitore di pompa protonica (15 gg) – suggerita visita gastroenterologo per sospetta gastrite e test da sforzo per controllo situazione cardiocircolatoria.

Effettuato test da sforzo con ottimi risultati – brachicardico e nessuna anomalia riscontrabile.

Improvvisa faringo-tonsillite violentissima di 1 settimana con placche curata e ridotta con antibiotici e oki – lieve febbre (37,2/37,3) presente durante la settimana.

Effettuata gastroscopia – leggera iperemia
Suggerita dieta in bianco
Test biopsia falsata da antibiotici assunti nei giorni precedenti per h.b.p. risultato neg.

Successivamento effettuato breath test per sicurezza – risulatato negativo.

Adesso viene il bello :
In concomitanza con la visita gastroscopica avverto (lo stesso giorno) un dolore intenso e improvviso alla schiena localizzato nella parte dorsale di tipo trafittivo ed in coincidenza di alcune posizioni (spesso nelle ore notturne e durante la contrazione dei muscoli dorsali..).
Da qui si inizia con radiografie e tac e fisioterapia.
4 mesi in cui il dolore non mi abbandona mai irradiandosi spesso verso lo sterno e sui fianchi (costato a sinistra..).
visita ortopedica, dal mio punto di vista effettuata in modo superficiale, che non evidenzia nulla – consigliato nuoto (che effettuo regolarmente da 3 anni 2/3 v./settimana) e fans al bisogno !!
nessun miglioramento!

Agopuntura ! idem

Nel frattempo ancora lastre inutili .
Si associa visita da gastroenterologo del sacco di milano che consiglia per sospetto reflusso pariet per 1 mese 20g/dì et 2 mesi 10g/dì.
Nel frattempo il mal di schiena diventa un compagno di vita..
Scopro esiste la reumatologia – mi reco al gaetano pini di milano dove una dott.ssa reumatologa, a mio avviso molto competente, mi prescrive oltre alla solita rx anche tampone uretrale e faringeo ed urinocoltura.
Gli esami (uretrale) scoprono una presenza consistente di streptococco pyogenes e escherichia coli che, mi spiega, potrebbero causare una artrite reattiva ..
15 gg con amplital (ampicillina risultante efficace dall’ antibiogramma nei confronti di entrambi i virus)appena terminati.

Nel frattempo utilizzo di cerotti transdermici ketoprofene e gastroprotezione con omeprazolo e fermenti lattici.

Da una settimana linfonodi gonfi sotto il mento con sensazione di calore e leggera difficolta a deglutire .. forsa anche un po’ di secchezza alla deglutizione..
(potrebbe essere l’ antibiotico ???).

Spero che i dolori passino dopo aver eradicato i due “ospiti” ..

Adesso mi aspetta un altro meraviglioso tampone uretrale per verificare la scomparsa dei virus..

La domanda, dopo tutto il manicomio descrittovi, è questa :
Tutto ciò potrebbe avere un filo conduttore ?
Leggendo i mille e mille post su vari sintomi viene citato spesso EBV e la mononucleosi e questo mi ha spinto a chiedervi un consulto, anche perchè come successo a mille altri anche il mio medico mi ormai etichettato IPOCONDRIACO (in effetti...) per cui ogni volta parte prevenuto .
Potrebbero i medici-condotti essere un po’ meno superficiali e indirizzare SUBITO verso lo specialista più idoneo ??
MI scuso per il romanzo lungo e noioso e saluto ringraziando anticipatamente per l’ ottimo servizio fornito on-line ..
Perdonate eventuali errori grossolani e imprecisioni.

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
8% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
la concomitanza dei suoi sintomi con il cambiamento di posizione la dice lunga su un possibile problema alla schiena in relazione all'asse della colonna vertebrale. Curve cifotiche o scoliotiche all'altezza delle ultime cervicali/prime toraciche, potrebbero dare questi sintomi, inclusa l'irritazione riflessa della mucosa gastrica ed i dolori simil-cardiaci.
A parte la tonsillite, l'uretrite ecc, è vero che potrebbe esserci artrite reattiva, ma che questa si localizzi elettivamente e non dia invece sintomi "sparsi" mi sembra poco probabile. Ma siamo nel campo delle congetture.
Una buona visita ortopedica che accerti le condizioni della colonna vertebrale (curve, dolorabilità in vertebre dorsali ecc) e verifichi se ci siano problemi di postura (magari mantenuti dai piedi, dalle ginocchia o da una masticzione asimmetrica) potrebbe togliere qualche dubbio. Per le artriti ed altri dubbi del genere è possibile sottoporsi alle analisi che rilevino indici infiammatori, anticorpi specifici e quant'altro.

E' chiaro che un paziente diventi IPOCONDRIACO, specialmente quando il suo medico sottovaluta le sue legittime preoccupazioni!!
Cordialmente

[#2] dopo  
Utente 421XXX

Gent.ma Dott.ssa Pozzi,
La ringrazio per il suo consulto real-time..
In effetti, come ho scritto, l' unica visita ortopedica fatta è stata una barzelletta..
Prendo al volo il suo consiglio e prenoto cercando di identificare un serio professionista - speriamo in Dio.
Spero che Lei o qualche altro suo collega voglia indicarmi eventuale specializzazione coinvolta nell' identificazione dell' eventuale infiammazione .. per adesso (finita la cura antibiotica) attendo che il dolore si attenui, anche se mi è stato detto che non sarà immediato..
La terrò al corrente dell' eventuale Miracolo !!
La ringrazio ancora per la sua cortese gradita e fulminea risposta.
Buon lavoro
eugenio