Utente 378XXX
Tutto iniziò un anno fà con un improvviso dolore al braccio sinistro che dalla spalla si irradiava fino alla punta delle dita,da quel momento non ho avuto più pace.
Piano piano questo dolore misto fastidio ha incominciato ad imposessarsi del lato sinistro dl mio corpo:il costato,il collo,la schiena...a volte incomincia con un pizzicore sul petto che trasmette indolenzimento al collo fino all'orecchio poi irrigidisce i muscoli della spalla e il braccio si addormenta con pizzicori alle dita della mano...che intanto suda!!
La cosa strana e che sia davanti che dietro non si abbassa fino ai lombi ma rimane all'altezza della scapola,ho fatto ECG da sforzo..Ecocuore..Elettromiografia..Tac al rachide cervicale..ma a quanto pare a parte una predisposizione all'artrosi di due vertebre zona rachide non mi è stato diagnosticato niente di particolare.
Mi spaventa molto il fatto che a volte il collo (solo il lato sinistro) sembra che incominci a gonfiarsi e ovviamente è un impressione,mi pizzica dentro l'orecchio e la testa incomincia a girarmi...sembra leggerissima!!Quando si sveglia sul petto mi schiaccia quasi da farmi mancare il fiato è veramente fastidiosissimo....
Ora ho iniziato ad andare il palestra per vedere se aumentando la massa muscolare,premetto che ho 24 anni sono alto 180 cm e peso 62 Kg,il dolore smette di assilarmi...
C'è da dire che sono un impiegato e essendo seduto per sei ore al giorno di fila può darsi che la schiena ne risenta però i miei colleghi non sono messi così male!!
A....dimenticavo...spesso associato a tutto questo si manifesta un mal di testa latente e per cercare di farmi passare questo strazio uso l'ibuprofene 600mg oppure il Co-Efferalgan.
Penso di avere messo tutto e spero che possiate darmi un consiglio su come procedere per capirci qualcosa...

Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Gianluca Capra

28% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Gentile Signore,
rispondo al suo quesito per quanto concerne la sintomatologia vertiginosa, che dalla descrizione che lei ne fa mi ricorda la vertigine emicranica, caratterizzata da crisi vertiginose di breve durata associate ad emicrania che può precedere, essere concomitante o seguire l’episodio vertiginoso stesso, con un possibile pregresso torcicollo. Ritengo utile un approfondimento, dopo essersi consultato con il suo curante, con una valutazione otorinolaringoiatrica e soprattutto uno studio posturometrico e stabilometrico, che ci aiutano nella diagnosi e nella terapia delle patologie che causano instabilità, indicandoci anche con estrema precisione alcuni fattori causali come ad esempio la non corretta chiusura delle arcate dentali nelle cefalee muscolo-tensive e nei mal di schiena.

Cordiali saluti.

Gianluca Capra (Specialista ORL)
Gianluca Capra

[#2] dopo  
Dr. Angelo Nigro

20% attività
0% attualità
0% socialità
()

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2004
Gentile Signora,
i sintomi da lei descritti potrebbero configurare un quadro di "fibromialgia" che si caratterizza per uno stato di contrattura muscolare dolorosa. E' necessario un attento esame clinico per confermare la diagnosi ed istaurare opportuna terapia.
Cordiali Saluti.