Utente 325XXX
Buonasera, vorrei un consiglio riguardante mio suocero. Ha 79 anni, e circa 11 anni fa a causa di forti dolori alle mani e dopo una visita medica gli fu diagnosticata una polimialgia reumatica. La cura immediata fu a base di Medrol, una compressa al giorno, per un determinato periodo per poi scendere a metà compressa. E' andato tutto bene fino a circa due anni fa quando ha cominciato ad accusare prima dolori ad una spalla (si pensava ad una periartite) poi alla schiena e ad una gamba. Premetto che ha subito anche due operazioni di protesi ad entrambe le ginocchia, e che dalle ultime lastre fatte alla schiena, vi è una diffusissima artrosi. La situazione odierna è molto preoccupante in quanto la mattina nonostante il Medrol che continua a prendere riesce a malapena a vestirsi e per camminare deve appoggiarsi a delle stampelle, solo stando a letto o seduto il dolore cessa, ma per qualsiasi altro movimento è un tormento continuo. Riesce a stare un pò meglio solamente nel tardo pomeriggio dopo aver preso anche degli antidolorifici. Il cortisone gli ha provocato gonfiore, e fortunatamento, non soffre di osteoporosi (gli ho fatto fare una densitometria ossea), ma vederlo in questa situazione lui che si è sempre dato molto da fare è veramente doloroso. Vorrei un consiglio su cosa fare in quanto il suo medico mi continua a dire che purtroppo la cura è solamente quella. Grazie anticipatamente Giovanna

[#1] dopo  
Dr. Luigi Di Lorenzo

24% attività
0% attualità
12% socialità
BENEVENTO (BN)
PIEDIMONTE MATESE (CE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Salve,
Le consiglo di farlo visitare presso un centro di medicina riabilitativa.
La fisioterapia, con progetto personalizzato, si è dimostrata,nel dolore mialgico cronico, significativamente efficace tanto e quanto diversi trattamenti farmacologici .
In caso di necessità di una terapia antidolorifica a lungo termine lo faccia inolre valutare da un centro di terapia del dolore. E' assolutamente importante che smetta la terapia steroidea a lungo termine, se effettuata per il solo sintomo dolore.
Più opportuno affidarsi a nuove e dedicate molecole per la terapia del dolore cronico.
Si affidi pertanto , per il dolore, ad un centro di terapia del dolore.
Cordiali saluti
Luigi Di Lorenzo
www.luigidilorenzo.it