Utente 167XXX
Salve,

sono un ragazzo di 25 anni, verso i primi di febbraio 2011, dopo 2 giorni dalla fine di un ciclo di Tavanic 500mg di 10 giorni (già utilizzato in passato numerose volte senza effetti collaterali) ho cominciato ad avere forti bruciori e dolori a entrambi i tendini d'achille e i polsi. Dopo circa 1 settimana il bruciore si attenuò, ma di li in poi mi rimase un dolore/bruciore che si acuiva alla sollecitazione delle articolazioni.

Nelle settimane successive il dolore/bruciore si diffuse anche alle dita e alla parte superiore delle mani. Ancora più in la ho avuto infiammazioni ai tendini del ginocchio e verso fine giugno 2011 si è ripetuta la stessa situazione dei polsi con le mascelle: per quasi una settimana ho avuto un forte bruciore, poi, un residuo di dolore/irrigidimento che tutt'ora permane, soprattutto dopo lunga masticazione o nei lunghi discorsi.

Dopo aver sentito ortopedici, fisiatri, neurologi, dopo aver fatto un ciclo di laser ai polsi e preso qualche integratore senza ottenere alcun beneficio ho fatto gli esami del sangue, che almeno in superficie sembravano escludere un problema reumatologico.

Lo specialista reumatologo però ritiene che il mio problema sia legato ad un'artrite psorisiaca (mio nonno soffrì di psoriasi al cuoi capelluto, io per il momento non ne ho mai sofferto) che giustifica l'assenza di un riscontro negli esami del sangue e che sarebbe la causa dei fastidi che mi trascino da ormai quasi 7 mesi e che l'antibiotico non ha alcun nesso con una infiammazione così generalizzata dei tendini.

Volevo chiedere un parere per capire se sia il caso di sentire un altro reumatologo o è probabile che questo specialista abbia centrato il mio problema. Ho qualche perplessità dovuta al fatto che la somministrazione dell'antibiotico e l'insorgenza dei problemi a carico dei tendini ritengo siano collegate, in oltre volevo sapere se nelle artriti un dolore irrigidimento della mandibola può essere anticipato da quasi una settimana di forti bruciori? Chiedo questo perché avendo avuto a che fare anche in passato con tendiniti, spesso legate all'attività sportiva, è per me facile identificare questi fastidi come un'infiammazione dei tendini mandibolari, anche in considerazione del fatto che il dolore/bruciore è costante e aumenta alle sollecitazioni, non notando alcuna differenza tra il mattino e il resto del giorno.

Grazie di cuore a chi avrà la pazienza di rispondermi

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non credo che si possa aspettare risposte esaustive senza una visita.

Comunque poichè nessuno Le ha risposto in questa area provi a ripostare anche in area ORTOPEDIA
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
INTANTO LE ALLEGO


https://www.medicitalia.it/minforma/reumatologia/848-artrite-psoriasica.html



Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com