Utente 218XXX
Salve, sono una ragazza di 20 anni che ha sofferto per molti anni di anoressia con conseguente amenorrea..su consiglio medico ho fatto una moc nel settembre 2010 che ha rivelato un'osteopenia di -2 Z score a livello lombare e -0,7 a livello femorale; durante questo anno ho assunto dunque come mi è stato prescritto dal medico, la pillola estroprogestinica e un integratore di calcio 1000mg con vit D3 880 U.I; ora ho rifatto la moc che presenta gli stessi valori della precedente; la mia domanda riguarda gli integratori di calcio, se è dannoso assumerli per cosi lunghi periodi dal momento che ho letto di rischi riguardanti calcoli renali e calcificazioni e sono un po preoccupata.. monitorare i livelli del calcio nel sangue e nelle urine e la creatinemia è sufficiente per scongiurare questi effetti? é il caso che sospenda l integratore o è necessario fare pause? Non so cosa fare anche perche temo che sospendendolo mi peggiori la situazione delle ossa ma dall'altra parte ho paura ad assumerli per cosi tanto tempo...grazie mille per la pazienza.

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Coli'

32% attività
4% attualità
16% socialità
GALLIPOLI (LE)
LEQUILE (LE)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Gentile utente, una densitometria di controllo eseguita a livello lombare, alla sua età, prima dei 18 mesi è poco attendibile ed all'età di 20 anni si dovrebbe ormai valutare il T-score e non lo Z-score. Per il sito femorale invece conviene attendere almeno 2 anni. La terapia eseguita finora mi sembra corretta, ma ha eseguito gli esami di laboratorio atti a valutare il metabolismo fosfo-calcico (fra i più importanti nel suo caso i livelli di 25OH-VitaminaD, Calciuria delle 24 ore). La necessità di sospendere l'integrazione dipende proprio dalla valutazione di tali livelli e dal suo attuale introito quotidiano di calcio alimentare. Ci tenga informati e potremo essere più precisi.
Cordialità
Dr. Giuseppe Colì
Specialista Ortopedico
Malattie metaboliche dell'osso
Responsabile Centro Osteoporosi