Utente 178XXX
Salve a tutti. Ho 26 anni e il mio persorso medico è davvero molto lungo...Vengo da un periodo di ansia e depressione molto difficile, che ho deciso di superare grazie all'aiuto di una valida psicoterapeutica e a un bravisimo neurologo.Sto assumendo inoltre da circa tre mesi cipralex 10 gtt con buoni risultati (non posso dire di non avere più ansia o momenti di panico e tristezza, ma si sono ridotti a episodi sporadici)... insomma sono tornata a rivivere, lavoro, mi sono riscritta a l'università, frequento di nuovo gli amici e ce la sto mettendo tutta. Uno dei miei problemi è che tendo a somatizzare e mi spavento facilmente delle malattie. ho voluto fare questa premessa per far presente che tutti questi problemi li sto affrontando adeguatamente, ne sono a conoscenza e soprattutto non li sottovaluto. so che a volte ho la tendenza a esagerare e a concentrarmi su un sintomo... l'ho fatto sempre, con i dolori al petto, stomaco ecc... ogni volta era sempre qualcosa di grave... ma ora razionalizzo e insomma ho preso coscienza.. una volta iniziato questo percorso, il mio neurologo ha deciso di farmi fare delle analisi in quanto i dolori alle mani e piedi non sono mai cessati... io disegno al pc, e spesso ho difficoltà perchè mi fanno male le mani... lo stesso per i piedi.. ho una sensazione di bruciore e dolore costante, sia se cammino tanto sia se sto ferma.Inoltre ha come la sensazione che le gambe siano rigide e gonfie, soprattutto la zona posteriore, dai glutei fino al polpaccio. spesso ho dolore in zona lombare e glutei, fin sotto la pianta del piede. la mattina il dolore alle mani è maggiore, poi piano piano si attenua, a meno che non sia costretta a lavorare troppo al pc....
le analisi che ho fatto riguardano:
ENA ANA ANCA Cortisolo ACTH Ferritina Protidogramma Transferritina PCR Fibrinogeno Lipasi Emocromo con formula Tdp PTT Amilasi GOT VES Sideremia Bilirubina PHA GAmma GT Totali Uricemia Creatinina Urea Ca Cl K Na GPT fosforo C4 C3 TAS.....
gli unici valori che sono risultati alterati sono
TAS elevato
C4 elevato.
il mio medico di base mi ha dato da prendere un antinfiammatorio per i dolori mani e piedi, il neurologo dice di andare da un reumatologo. i dolori sono aumentati da settembre... A luglio feci anche RMN encefalo con Angio tac, per altri motivi, sempre seguita dal neurologo, e tutto ok. Insomma cosa significano questi valori elevati°? Possono essere indice di malattie autoimmuni e nella specie Artrosi?
ringrazio in anticipo per l'attenzione

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
nel Suo racconto non sono chiari i caratteri del dolore che riferisce. Il neurologo dovrebbe escudere una sciatalgia, mentre è senzaltro indicata anche una visita dal reumatologo per definire meglio il quadro nell'insieme, se necessario con l'ausilio di esami strumentali (es. Rx ed ecografia articolare). In linea generale è improbabile un'artrosi sintomatica a 27 anni (l'artrosi è una malattia degenerativa, non autoimmune); la negatività degli indici aspecifici di flogosi - che è opportuno ripetere, soprattutto nei momenti "peggiori" - non esclude al 100% un fatto infiammatorio articolare. L'elevazione isolata del C4 e del TAS non riveste particolare significato.
Saluti,