Utente 201XXX
Buongiorno, sono una donna di 43 anni. Circa 4settimane fa ho avvertito un iniziale fastidio alla coscia sx nella zona interna verso l'inguine che nel giro di qualche ora si è tramutato in un dolore fortissimo che mi rendeva impossibile sedermi o trovare anche solo un po' di sollievo sdraiata. Mi sono recata al pronto soccorso dove mi è stata fatta una ecografia (non segni di ernie inguinali) un rx bacino e anche (non fratture ne' lesioni ossee a focolaio) una RMN con sequenze coronali assiali e sagittali spin e turbo-spin echo (non segni di osteonecrosi, non segni di algodistrofia, si evidenzia una diffusa imbibizione emorragico-edematosa a carico della giunzione miotendinea distale dell'ileo-psoas che si estrinseca anche ai fasci muscolari adiacenti verosimilmente da esiti di lesione distrattiva da sovraccarico cui si associa severa tendinopatia distale del tendine Dell' ileo-psoas ed imbibizione edematosa percicorticale del collo femorale da iniziale sovraccarico osseo a tale livello. Tendinopatia dei glutei). Mi sono state prescritte 5 iniezioni intramuscolo di ketoprofene e degli esami del sangue visto che non mi ero assolutamente accorta di avere fatto sforzi o un movimento brusco che potesse causare tutto ciò è non pratico sport (vado solo a camminare quando riesco). Con le iniezioni ho ripreso la mia mobilità anche se a distanza di un mese ormai mi rendo conto che quando sto molto seduta ho un fastidio nel gluteo sx e nel taglio dell'inguine ( ho avuto anche sensazione di bruciore del gluteo per qualche gg poi passato). Ho ritirato gli esami ematici: emocromo e formula leucocitaria nella norma, VES 31, ferritina 36, glucosio 88, creatinina 0,87, trigliceridi 65, proteine totali 7,8, ast 14, alt 10, fosfatasi alcalina 110, gamma GT 11, LDH 373, CPK 77, proteina C reattiva 0,19, TSH reflex 2,32, fattore reumatoide < 10, ANA reattivo 1/160, quadro nucleolare, anti muscolo striato scheletrico IF non reattivo, anti peptidi citrullinati ciclici CCP 0,6. Mi sembra di capire che il valore ANA sia completamente fuori norma e fino alla fine della prossima settimana non avrò l'appuntamento ne' dal mio medico ne' dal reumatologo per delle spiegazioni su cosa mi stia succedendo. Preciso inoltre che da almeno un paio di settimane sono molto giù di morale e mangio poco. Ringrazio in anticipo per il Suo consulto.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
La natura della lesione evidenziata dalla RMN è con tutta probabilità di natura post traumatica e quindi poco in relazione con la positività degli anticorpi anti nucleo. Positività che comunque va ricontrollata nel tempo presso un laboratorio specializzato per evitare risultati falsamente positivi. In caso di confermata positività sarà utile una visita reumatologica per chiarire meglio la situazione. Cordiali saluti.
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 201XXX

Grazie dottore, nel frattempo ho visto il mio medico che mi ha prescritto anche una visita neurologica e una ortopedica per completare il quadro clinico. Sono riuscita a fare in tempi brevissimi quella neurologica (per quelle ortopedica e reumatologica devo aspettare 45 gg) con questo esito: non si riscontrano deficit motori ne' sensitivi, all'esplorazione dei nervi cranici si osserva minimo nistagmo -subito esauribile- dello sguardo verso destra. Non sussistono patologie neurologiche in atto. Il problema e' che da un paio di gg avverto la necessità di deglutire spesso, la deglutizione non è dolorosa e non avverto corpi estranei in gola, però sento il bisogno di deglutire continuamente e a volte (poche) si accompagna un colpo di tosse secca. Non fumo e non bevo alcolici. Ho letto che la disfagia e' un sintomo iniziale della SLA, sono terrorizzata, cosa posso fare? Grazie