Utente 331XXX
Buongiorno, da due mesi soffro di dolori più o meno intensi localizzati in zona lombo sacrale. Il 02 dicembre ho effettuato RNM i cui risultati ho ricevuto oggi.
Scrivo per un consiglio e se possibile delle delucidazioni circa l'esito dell'esame strumentale citato.
RM ARICOLAZIONI SACRO ILIACHE: Si documentano, a carico di entrambe le aricolazioni sacro-iliache, minute erosioni ossee e manifestazioni edemigenee dell'osso subcondrale adiacente,sia sul versante iliaco che su quello sacrale, con maggiore interessamento della porzione cartilaginea delle stesse.Si associa spiccata impregnazione dei reperti descritti nelle sequenze post-contrastografiche.Il quadro è quello di una sacoileite infiammatoria con segni di attività:utile inquadramento clinico-loboratoristico in amito remautologico.
RM RACHIDE LOMBO-SACRALE SENZA MDC
Manifestazioni di disidratazione/degenerazione del disco intersomatico in L5-S1, che presenta inoltre formazione erniaria mediana, a larga base d'impianto, con impronta sulla superficie ventrale del sacco durale.Modesta protusione posteriore ad ampio raggio dei dischi intersomatici in L3-L4 ed L4-L5. Minime manifestazioni di artrosi interapofisaria.Sostanzialmente conservati i diametri del canale rachiedeo e dei forami di coniugazione bilateralmente.Piccolo angiomaa carico del soma di L3 (8mm).Non alterazioni patologiche del segnale dei corpi vertebrali studiati nè evidente patologia di cono midollare o cauda.
Sono un pò preoccupato ed in attesa di visita specialistica remautologica ed esami appropriati.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Il quadro radiografico è quello di una pelvispondilite. La visita reumatologica sarà utile per un corretto inquadramento nosologico. Queste forme fanno infatti parte del gruppo delle spondiloartriti sieronegative e spesso si associano a malattie cutanee come la psoriasi o a malattie infiammatorie croniche intestinali. E' anche possibile una variante primitiva che si inquadra tra le varie forme di spondilite anchilosante. Fortunatamente oggi disponiamo di tutti i trattamenti necessari per controllare la malattia e consentire ai pazienti una vita pressochè normale. Cordiali saluti.
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 331XXX

Buongiorno
Ringrazio per la valutazione fornita dal Dr. Granata e vorrei approfittare per chiederLe se tra i sintomi rientra anche un forte dolore sulla parte alta del gluteo. Il fastidio è talmente intenso che in alcuni giorni mi riesce difficile anche camminare.
In attesa della visita remautologica, come posso tamponare questi dolori lancinanti ?
Grazie ancora e buon 2014

[#3] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
La prescrizione di un Coxib potrebbe essere utile nel periodo intercorrente. Buon anno anche a lei!
Mauro Granata