Utente 736XXX
BUon Giorno Dottore.
MI chiamo Aurelia e da 3 anni il valore del TAS è alto. Nel 2005 avevo 1700,ho fatto tutte le indagini possibili e non è stato trovato niente.IN questi anni ho fatto la pennicillina 1000.200;mi è stata diagnosticata una possibile mononucleosi e una tonsillite cronica. Nel settembre del 2007 sono stata operata di tonsillectomia.A distanza di 10 mesi dall'operazione il mio TAS è 1100.
vorrei sapere un suo papere.
Grazie mille.
Aurelia

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
ha fatto recentemente un tampone faringeo?
Se si', lo streptococco beta emolitico di gruppo A c'e'?
Se c'e' va trattato.


[#2] dopo  
Utente 736XXX

gentilissimo professore il tampone faringeo è negativo;ultimamente mi è stata diagnosticata di avere una risposta iperimmune antistreptococcica in assenza di segno sintomo di malattia post streptococcica e di ricorrere alla diamicillina 1.000.200. solo in caso di faringite acuta e dunque le chiedo se con il TAS cosi' elevato dovro' convivere tutta la vita.
LA ringrazio per la sua attenzione
Aurelia Mercadante

[#3] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
La risposta iperimmune (= cicatrice immunologica) e' una ipotesi possibile, sara' tanto piu' vera se si osserva che il TAS non cambia mai neanche dopo terapie antibiotiche. In tal caso se lo portera' dietro a lungo, ma la cosa non avra' significato patologico.

Se invece il TAS sembra diminuire dopo una terapia antibiotica, allora il fatto che rimane alto anche a gola pulita puo' indicare che in realta' e' sostenuto da un focolaio nascosto (odontogeno, sinusale, mastoideo, ecc.).

Addirittura il TAS puo' risentire della presenza di streptococchi di gruppo diverso dall' A, ad es. del gruppo G, che per lo piu' non e' patogeno. In tal caso puo' capitare che il pz. abbia TAS alto e streptococco G, ma il laboratorio gli risponde nel referto che non ha niente in gola, perche' di routine si cerca solamente il gruppo A.