Utente 357XXX
Buongiorno dottori, ad aprile di quest'anno mi è stata diagnosticata una connettivite indifferenziata curata con celebrex 200mg al mattino e plaquenil 2 compresse al giorno: una la mattina dopo colazione ed una dopo cena. è da mesi che sono sotto cura con questi farmaci ma il mio problema invece di diminuire è aumentato drasticamente. Prima di iniziare questa cura avevo una forte stanchezza quasi debilitante agli arti superiori ed inferiori, con problemi di sdoppiamento alla vista, difficoltà a deglutire e delle macchie strane di colore scuro a forma rotondeggiante sui fianchi che causano prurito. I medici non riuscivano a capire il perchè di questa stanchezza e spossatezza così forte, anche perchè negli esami di routine gli unici indici fuori norma erano: globuli bianchi alti, ves, cpr e ferritina. Facendo esami più approfonditi per la ricerca di anticorpi, gli unici ad essere presenti sono gli Ana 1/160 con pattern granulare. Per quanto riguarda la tipizzazione dei globuli bianchi gli unici valori fuori norma sono: CD8(supressor7citotossici)% 14.6 valori di rif.: 15.0-40.0 CD4/ CD8 3.41 valori di rif.: 0.80-2.60, CD19 (B) assoluti: 583 valori di rif: 50-550. per quanto riguarda la Lac i valori sono: DRVVTs- testi di screening 1.53 valori di rif: 0.80-1.20 e ratio normalizzata (DRVVTs/DRVVTc) 1.55 valori di rif: 0.80-1.20. ferritina 167, globuli bianchi:15.6 valori di rif: 4.o-10.0, PROTEINA C REATTIVA :29,10 VES: 20MM, EMOGLOBINA:16,7 valori di rif:12-15,5 EMATOCRITO: 49,1 valori di rif: 36-46 PERCENTUALE GRANDI PIASTRINE 45, 3 valori di riferimento: 0-43 PATRINOCRITO: 0,47 valori di rif: 0,18-0,4. tutti gli altri valori sono nella norma. Vorrei un semplice consulto o informazione in base a ciò che ho scritto dei miei sintomi ed ai valori delle analisi.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
E' difficile esprimere un parere del genere riguardo malattie così particolari come le connettiviti in un ambito non clinico come questo. Quello che posso dirle è che talvolta forme di connettivite indifferenziata possono sovrapporsi nella stessa paziente a manifestazioni funzionali per esempio di tipo fibromialgico. L'importanza di questa considerazione sta nel fatto che queste due forme patologiche si curano con farmaci diversi che spesso è necessario associare. Associazione che va gestita da uno specialista reumatologo. Cari saluti.
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 357XXX

buongiorno dottore, grazie per avermi risposto. In questi giorni ho rifatto delle analisi prescritte dal mio reumatologo, vorrei riportarle i risultati ed avere un secondo parere.
CPK 27Ul/l valori di riferimento: 30-135
proteina c reattiva: 16, 50 0-10
fattore reumatoide: 8,60 0-14
VES 19mm 0-15
ALFA1GLICOPROTEINA ACIDA 133 55-140
I.G.A 350 70-400
I.G.M 101 40-230

FRAZIONE C4 DEL COMPLETAMENTO 32 10-40
FRAZIONE C3 DEL COMPLETAMENTO 126 90-180


ANA PROFILE:

nRNP/Sm: assenti
Sm: assenti
SS-A: assenti
Ro-52: assenti
SS-B:ASSENTI
Scl-70: assenti
PM-Scl: assenti
jo-1:assenti
CENP B : ASSENTI
dsDNA: PRESENTI (+ - - )
NUCLEOSOMES: ASSENTI
HISTONES:ASSENTI
RIB.P-PROTEIN:ASSENTI
AMA-M2 ASSENTI
PCNA:ASSENTI

ANTICORPI ANTINUCLEO : PRESENTI 1.160 immunofluorescenza


GLOBULI ROSSI 5.580.000 (4100000-5200000)
GLOBULI BIANCHI 15580 (4000-11000)
EMOGLOBINA 16, 2 (12- 15,5)
EMATOCRITO 48,8 (36-46)
PIASTRINE 330000 (140000-450000)
PERCENTUALE GRANDI PIASTRINE 44,7 (0-43)
PIASTRINOCRITO 0.41 (0,18-0.4)

[#3] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Ribadisco quanto già espresso nel mio precedente post. Il collega che la cura dovrà stabilire clinicamente quanto la sintomatologia dipenda dalle alterazioni immunologiche e quanto invece sia espressione di un disturbo funzionale. Cordialità.
Mauro Granata