Utente 790XXX
Buongiorno,
Dopo anni di ricerche e di sintomi vari che mi hanno debilitata, dopo riscontro di noduli a proliferazione follicolare e VES, ATPO/aB elevati nel Febbraio 2004 sono stata operata di tiroidectomia totale diagnosi struma adenomatoso diffuso.
Pensavo dopo tale operazione di aver risolto almeno in parte, ma ero solo all’inizio:
Dopo un anno dall’intervento sono arrivati i primi veri problemi.
Vistosi segni sulle braccia e avambracci seguiti poi da rigonfiamenti rossore e tumefazione alle articolazioni
febbricola costante, debolezza e voce roca. Da circa un anno seguita da gonfiore del viso e piedi e dolore alle articolazioni. con debolezza muscolare(a volte faccio fatica anche a fare le scale e a stare in piedi). La notte ho le mani costantemente addormentate, la vista e l’ udito sono peggiorate ecc… Lo specialista in endocrinologia mi ha fatto eseguire anche gli esami per il funzionamento endocrino con risultato negativo .
Continuano ad essere però positivi gli esami di
PCR sempre elevata 85
SAA prima10 mg ora 14
ENA, ssb/ La prima 28 in crecita ora 104
fibrinogeno e anticardiolipina qualche volta presenti in dosaggio non elevato
Videocapillaroscopia : aree avascolari, edema grave, ectasie dell’ intera ansa e capillari morfologicamente alterati. (cavaturciolo, cactus, naso di elefante, chiave di violino).
Ultimamente ho eseguito un ecografia alle ghiandole salivari dove risulta : ‘’ linfonodi latero cervicali sottomandibolari e sotto mentonieri sub centimetrici a carattere reattivo, ghiandole sottomandibolari
Ingrandite a struttura disomogenea, parotidi nella norma per dimensioni con struttura disomogenea ‘’
Ho effettuato il test di Schirmerer, But e della saliva tutti con esito positivo.
Lo specialista di reumatologia mi ha diagnosticato Sindrome di Sjogren sistematica o connettivite indifferenziata decisamente un po’ insolita,visto che i sintomi iniziali erano dolori alle articolazioni e vistosi “pomfi” sulle braccia con forti dolori
mi ha ,così prescritto:
Deltacortene 5mg : i primi 10 giorni 1 al gg dopo fino a nuovo controllo ½ al giorno
Plaquenil : i primi 10 giorni 1 al giorno, dopo 1 a giorni alterni
Controllo da effettuare a meta Settembre.
Non è strano che dopo quasi quattro mesi di cura, sono ricomparsi anche se in modo minore i sintomi che erano presenti prima, con la costante febbricola e stanchezza decisamente debilitante?
Mi scuso anticipatamente per il disturbo e ringrazio sin da ora.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Nell'ambito delle malattie del connettivo il decorso clinico può essere capriccioso con fasi di remissione e di riacutizzazione. Il segreto di una terapia efficace è anche fondato sul rapporto di fiducia che si viene a creare tra specialista e paziente che permetterà momento per momento di instaurare la terapia personalizzata più innovativa. MG
Mauro Granata