Utente 794XXX
Salve, sono madre di una ragazza di 17 anni e mezzo, quasi un anno e mezzo fa ha iniziato ad avvertire dei dolori e degli “schiocchi” alle ossa del collo, ma nel giro di uno o due mesi ha avvertito lo stesso fastidio ad altre ossa del torace come clavicole e sterno nonché saltuariamente ad alcune vertebre. Inoltre già da un anno aveva gli stessi fastidi alle mani. Il medico generico e l’ortopedico le hanno consigliato di fare palestra per rinforzare la muscolatura del torace senza dare molta importanza a questi dolori, inoltre l’ortopedico ha detto che ha un accenno di scoliosi e ci ha consigliato di effettuare delle analisi del sangue se i dolori non fossero scomparsi entro 5-6 mesi. Poiché anche con la palestra i dolori alle ossa (e poi anche alla muscolatura circostante) non sono scomparsi mia figlia ha effettuato tali analisi con risultati:
Ves: 1^h mm 10 2^h mm 22
TAS: 250 U/ml
PCR: 1,30 mg/dl
Reuma test : 32 IU/L
Reazione di Waler Rose: negative
Mucoproteine: 126 mg/dl

Portai a vedere tali analisi al generico che non diede importanza ai risultati. Ma notando che continuava a lamentare tali dolori decisi di far vedere queste analisi anche ad un altro ortopedico il quale non le sottovalutò dicendo che tali valori bisognava farli rientrare e comunque non essendo troppo alti poteva somministrarle solo dell’aspirina 03 a cicli di 10 giorni per 2 mesi e poi rifare le analisi che gli avevo portato più altre analisi, precisamente:
C3, C4, IgG, IgM, IgA
Mi ha inoltre detto di effettuare un tampone faringeo se avesse avuto la febrbe alta. Nel frattempo incontrando il suo vecchio pediatra gli chiesi se potessero essere dolori di crescita, ma data la sua età lo ha escluso e ha consigliato di eseguire un rachide in toto.
Il referto della radiografia è stato:
L’ESAME DEL RACHIDE E BACINO ESEGUITO IN ORTOSTASI HA MOSTRATO LIEVE ATTEGGIAMENTO SCOLIOTICO SINCONVESSO DEL TRATTO DORSALE MEDIO-DISTALE PROBABILMENTE COMENSATORIO A LIEVE DISMETRIA DEGLI ARTI INFERIORI (sx>dx)
Però il tecnico che ha eseguito la radiografia ha notato una verticalizzazione del tratto cervicale ed anche al mio occhio inesperto la curva sembra meno accentuata della radiografia effettuata a 9 anni. Comunque i dolori persistono e con i cicli di aspirina mia figlia non ha notato miglioramenti, ora aspettiamo di poter effettuare le analisi nuovamente.
Anche io ho un problema di verticalizzazione del tratto cervicale e come me mia figlia dice che il dolore dal collo a volte si irradia alle spalle sino alle braccia. Secondo voi ha un unico problema, oppure la questione del collo va distinta dagli altri dolori e dalle analisi? E la leggera scoliosi può influire? Possono dolori che si protraggono per più di un anno essere dovuti a sbalzi di temperatura come sosteneva il mio generico (cosa che lei nella sua ignoranza non ritiene probabile)? C’è il sospetto di qualche malattia reumatica? Grazie anticipate per le future risposte

[#1] dopo  
Prof. Rosario Peluso

32% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
AVERSA (CE)
CASORIA (NA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
carissima,
la sintomatologia lamentata da sua figlia non va assolutamente trascurata. Gli esemi che ha eseguito, se non già fatto, devono essere integrati con altri esami di screening per patologie reumatiche (ANA, ENA, Anti DS DNA, Anti CCP, Ab TPO, Ab Tg). Inoltre è importante sapere se è presente famliarità per patologie reumatiche, dermatologiche, gastrointestinali, e se sua figlia presenta altri segni e/o sintomi (afte orali, geloni, etc...)
In attesa le porgo cordiali saluti
rosario peluso
Rosario Peluso

[#2] dopo  
Utente 794XXX

Dottore la ringrazio. Come familiarità direi di no. Comunque le analisi sono state rifatte e quelle erano nella norma sia a settembre che ora a gennaio. Abbiamo prenotato un consulto reumatologico per vedere se servono anche altri esami...potrebeb essere utile una risonanza magnetica?
Per quanto riguarda la sintomologia, essa è peggiorata perché oltre ai dolori alla schiena, al collo, alle mani e continui scrosci alla cassa toracica e alla schiena stessa, ora mia figlia lamenta dolore alle anche, alla linea sopra i glutei nella parte bassa della schiena e presenta click mandibolare a sinistra talvolta accompagnato da dolore e acufeni all'orecchio corrispondente. Tutta questa situazione la fa sentire spesso stanca e nervosa. Ieri le hanno fatto mettere un bite ma non sappiamo se servirà. Leggendo su internet ha sospettato di avere la fibromialgia (vista anche la negatività degli esami ematochimici) e ha riscontrato leggendo le liste dei sintomi di avere spesso bocca secca, dita delle mani fredde e nello stesso periodo di insorgenza di tutta la sintomologia è diventata leggermente miope (0,25). Alcuni di questi sintomi però potrebbero anche essere dati da problemi di posturologia? Come dovremmo orientarci? Ringrazio chiunque anticipatamente per le future risposte

[#3] dopo  
Prof. Rosario Peluso

32% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
AVERSA (CE)
CASORIA (NA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
gentile signora,
sicuramente il consulto con il reumatologo chiarirà molti dubbi. Le consiglio anche la visita dal posturologo, per escludere eventuali vizi di posizione che potrebbero influenzare la sintomatologia.
cordiali saluti
rosario peluso
Rosario Peluso

[#4] dopo  
Utente 794XXX

Grazie per le risposte.Vorrei sottoporre un'altra ipotesi verso cui sono stata indirizzata: mia figlia si è sottoposta da cinque anni ad un trattamento ortodonzistico, aveva problemi di malocclusione ed affollamento ed in più era priva del 5°inferiore sinistro; per questa ragione le sono stati estirpati altri tre premolari per fare spazio ed aggiustare il tutto. Potrebbe tutto questo aver modificato la sua postura provocandole questi dolori?

Grazie a tutti per le risposte e cordiali saluti.

[#5] dopo  
Prof. Rosario Peluso

32% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
AVERSA (CE)
CASORIA (NA)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
carissima,
sembra esistere una relazione tra occlusione dentale e postura, però purtroppo non rientra tra le condizioni che noi reumatologi trattiamo, per cui credo che il posturologo le potrà fornire più informazioni.
saluti
rosario peluso
Rosario Peluso

[#6] dopo  
Utente 794XXX

Gentile dottore, abbiamo consultato un ortopedico posturologo che ha effettuato dei test riscontrando vizi di postura con relative contratture e ha dato dei plantari propiocettivi che porta da circa un mese senza ancora risultati. Contemporaneamente abbiamo consultato un reumatologo il quale ha consigliato una risonanza magnetica alle articolazioni sacroiliache e varie analisi ematochimiche tutte negative eccetto la ves 14 - 32.
Anche la rmn è nella norma ma il reumatologo sostiene che mia figlia abbia una spondiloartrite che per fortuna non compare nelle analisi e ha prescritto Plaquenil una al giorno per tre mesi. Dal momento chegli esami sono buoni, è possibile ciò? Grazie per le risposte e cordiali saluti.