Utente 356XXX
Buongiorno egregi dottori, sono un ragazzo giovane di appena 20 anni.. Ho bisogno d'aiuto perché mi sono stancato di vivere in questo modo. Vi spiego, è da circa 4 anni credo, cioè dai tempi in cui facevo nuoto agonistico, che mi porto dietro una stanchezza fisica perenne. Io posso mangiare tutte le proteine di questo mondo, seguo un'alimentazione perfetta da un po' di tempo, però sono pieno di problemi. Dal nulla ho iniziato a soffrire di intestino irritabile, ed ultimamente soffro di reflusso (credo), e da 4 anni soffro di stanchezza continua e difficoltà di concentrazione.
Quando faccio sport, già prima di iniziare io sono muscolarmente stanco!! Nonostante io vada forte e nuoto, non riesco a dare il massimo perché mi stanco molto prima degli altri, ed arrivo ad un punto che non riesco più a resistere muscolarmente. Poi mi sembra come se il sonno non risolvesse niente, mi corico stanco e mi alzo ancora più stanco! A volte ho dei dolori muscolari, ma è la stanchezza proprio che mi da fastidio. Tipo adesso per digitare sulla tastiera sento le braccia stanche :( Non ce la faccio, che devo fare?? L'anno scorso ho fatto palestra, ma non ho messo massa! credo perché già sono stanco, con la palestra le mie braccia hanno bisogno di un anno per riposare e far crescere più cellule! Mi dà molto fastidio questa stanchezza, ve lo giuro.
Per quanto riguarda il sonno, credo che a volte russo un po', ma perché ho il naso quasi sempre chiuso a causa di tante allergie! Il posto in cui vivo è il peggiore per le mie allergie, perché sono allergico alle paritarie, ulivi, muffa e tante altre.. e questo è un posto pieno di ulivi, umidità e piante di quella categoria.. Ma comunque a scuola tipo vado bene, io studio sempre, però ci metto molto per studiare, ho difficoltà a concentrarmi e dimentico spesso le cose. C'è da dire che sono un tipo ansioso, però io affronto sempre le cose e non mi demoralizzo mai. Io voglio sconfiggere questa stanchezza e vivere il più normale possibile, perchè me lo merito. Quest'anno proverò per l'accademia e ho bisogno di forze e concentrazione!!
Aspetto i vostri pareri, su quel che devo fare per togliermi di dosso questa stanchezza, grazie.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
La maggior parte dei medici quando il paziente riferisce astenia e difficoltà di concentrazione tendono a liquidare la cosa con una diagnosi di stanchezza e svogliatezza generiche. Oggi viceversa sappiamo che molte volte, spesso quando questi disturbi sono accompagnati dal corredo dei sintomi che riferisci, la condizione va inquadrata nel novero delle sindromi funzionali delle quali la Cfse la Fibromialgia fanno parte. In questi casi è indispensabile una visita specialistica presso un medico esperto di tali patologie per porre la diagnosi corretta ed impostare l'idonea terapia prima che le malattia diventi cronica. Saluti cordiali.
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 356XXX

Salve, grazie per la risposta.
Dai sintomi che le ho indicato, le pare CFse o fibromialgia? Quindi che genere di visite devo fare? Da che tipo di dottore? Reumatologo?
Esiste una cura per la mia malattia?
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Il reumatologo va benissimo. Al termine della visita deciderà il trattamento più idoneo. Cordialità.
Mauro Granata

[#4] dopo  
Utente 356XXX

Le chiedo se sarò costretto a prendere antidepressivi, perchè io non ho proprio voglia di prenderne. La ringrazio per le continue risposte, ed un'altra cosa.. mi può pre-annunciare quale malattia le sembra io abbia? Esiste una cura o si può morire tipo a 60 anni?
Grazie.

[#5] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Alcuni dei farmaci utilizzati nel trattamento di queste malatie appartengono alla classe degli antidepressivi, ognuno con caratteristiche diverse. Queto tipo di patologie non provoca una riduzione dell'aspettativa di vita ma un netto peggioramento della qualità del vivere quotidiano. Un caro saluto.
Mauro Granata

[#6] dopo  
Utente 356XXX

La ringrazio per le continue risposte, ma io non voglio assolutamente far uso di farmaci antidepressivi. Io ho il totale controllo della mia mente e so anche che a volte è tutta una questione psicologica, ma nel mio caso è una stanchezza esclusivamente fisica che mi comporta anche difficoltà alla concentrazione.
Questa è già una cosa che mi rincuora !
Cordiali saluti

[#7] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Meglio così. Vorrà dire che il medico si orienterà in altro modo. Saluti cari.
Mauro Granata