Utente
Buongiorno..
Sono un ragazzo di 28 anni. Da circa una settimana mi è comparso un dolore al fianco sinistro e più precisamente in basso, quasi zona inguinale direi. La mia mente suggerisce sia un problema al colon. Questo dolore non è forte ma continuo per tutto il giorno anche se sopportabile. Non è un dolore crampiforme e a volte sembra aumentare con determinati tipi di movimenti irradiandosi alla schiena, e altre volte se faccio dei respiri profondi aumenta. La notte dormo tranquillo e la mattina appena sveglio ricomincia.a volte passa ma poi ritorna. Non sono una persona regolare nel defecare però in media vado ogni 3 giorni. Ma da sempre sono cosi mm nelle ultime evaquazioni ho controllato se potevano esserci tracce di sangue vivo sulle feci o sulla carta igienica ma è tutto regolare, anke la forma delle feci era normalissima..
Comincia a nascere in me la paura di un cancro al colon anke perché ho letto che il sigma e uno dei posti dove più si forma Nell intestino e questa cosa mi ha riempito di ansia. Tanto che sto aumentando di peso a vista d occhio.anke perché il dolore nel caso di cancro è un sintomo tardivo.
Con i limiti della distanza potrei chiederLe un suo parere?

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Nessun cancro, ma sintomi di colon irritabile. Ne parli con tranquillità con il suo medico.

Cordialmente


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Salve dottore mi scusi se torno a importunarla ma vorrei aggiungere qualcosa in base all ultimo consulto.
Tra alti e bassi il dolore continua anke se sempre sopportabile, ci sono giorni che scompare e giorni che ritorna. Un Po in tutti i quadranti intestinali ma di più nella ormai nota fossa iliaca sinistra. Ultimamente poi ho fatto casa che se premo sull ombelico avverto un dolore acuto e la cosa mi ha preoccupato molto perché un mio caro amico e morto per un tumore retroperitoneale. Una cosa che mi ha sconvolto e segnato parecchio. Un altra cosa che vorrei segnalare e che io sono sempre stato molto lento nelle evacuazioni, con 3-4 scariche a settimana, ma in questo periodo evacuo in media ogni 2 giorni. Le feci cmq non hanno sangue e potrei definirle normali. Il mio medico mi ha visitato e mi ha prescritto il genurin perché crede possa trattarsi di un problema alle vie urinarie ma nn mi ha fatto nessun effetto, e di colon irritabile non e ha proprio parlato. Sul dolore ombelicale ha palpato l addome nn riscontrando masse, noduli o cisti. Però mi ha comunque prescritto un ecografia all addome completo e sottocutaneo. Dovrò farla giovedì e ho un ansia terribile. Lo spettro di un tumore retroperitoneale mi fa paura. Anche perché il mio medico ha detto che per lei potrebbe essere un dolore di parete addominale e io l ho subito associato al peritoneo. Lei che ne pensa con tutti i limiti di una risposta a distanza?
Nell attesa di una Sua risposta Le porgo distinti saluti.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Eseguita l'ecografia ?

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno dottore.
La ringrazio per l interesse. Comunque si ho eseguito l ecografia, e vorrei un suo parere.
Fegato regolare per dimensioni e struttura
Le vie biliari intra ed extraepatiche Non sono dilatate
Colecisti normodistesa priva di contenuto patologico
Regolare il pancreas
Entrambi i reni appaiono in sede regolari per dimensioni e struttura senza dilatazioni delle vie escretrici
Milza nella norma
Vescica e prostata regolare
Ecografia cute e sottocute
Esame eseguito per la valutazione della parete addominale.
In sede sovraombelicale si evidenzia piccola porta erniaria del calibro di mm 7 con erniazione in sede soprafasciale di tessuto adiposo mentale
Non si evidenziano immagini da riferire in sede inguinale sinistra.

Ecco dottore questo è il referto k mi lascia sempre dei dubbi sul colon e sul peritoneo. Soprattutto ho letto che l ecografia non è adatta per rivelare masse tumorali adipose. E la cosa mi crea sempre più ansie. Il dolore tra giorni si è giorni no continua. A volte dal fianco scende fino all inguine sinistro. Il dolore e fastidioso ma direi ancora sopportabile, migliora quando sono sdraiato e le feci non hanno sangue e sono regolare ogni 2/3 giorni..
Il mio medico ha detto che la piccola ernia per via degli intrecci nervosi può verosimilmente causare un dolore riflesso al fianco. Irradiato. Io francamente Non credo sia plausibile una cosa del genere.. Lei cosa ne pensa? E poi con un ecografia cute e sottocute si riesce a vedere un nodulo o una massa anomala? Mi devo preoccupare per questa ernia?
In attesa di una Sua risposta Le porgo distinti saluti.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non pensi a brutte malattie. Non c'è razionale. É difficile comunque dare una risposta via web sul dolore addominale. La piccola ernia non dovrebbe dare sintomatologia.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Questa cosa mi preoccupa molto dottore..
Se nn è l ernia k mi procura tale sintomatologia allora cosa può essere??? Crede k dovrei fare una tac?
Anne se la mia dottoressa non credo k me la prescriverebbe mai.. sono nel panico più totale..
Il sarcoma del peritoneo e diventato un pensiero quasi costante aggravato dal fatto k un mio amico e morto per tale malattia.. per la dottoressa la mia ecografia e perfetta per prescrivere una tac..Non so k fare..
Scusi se la importano con queste mie riflessioni..Lei e stato fin troppo gentile a rispondermi fino ad ora.

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Purtroppo con la sua paura sta andando oltre ogni razionale. E qui non posso aiutarla.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
Lei cosa intende con razionale dottore?
Ha ragione forse sto così proprio x l ansia e la paura.. perché in effetti il mio problema va e viene e la notte cmq dormo sempre tranquillo.. il mio medico dopo l ecografia mi ha chiaramente detto che non andrà oltre con indagini come tac o rmn perché sono inutili nel mio caso dato che i miei valori e organi esaminati sono in buonissima salute e che se c'era una massa sospetta l ecografo l avrebbe notata e in quel caso si passava ad ulteriori approfondimenti.. Ma nn è il mio caso e quindi lo ha escluso categoricamente..
Dottore posso chiederle le cosa farebbe se un suo paziente le presenta un ecografia come la mia? Approfondirebbe o aspetterebbe?
Distinti saluti..

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Mi comporterei come il i medico....


Auguroni


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it