Utente 368XXX
Salve dottore sono un ragazzo di 29.Qualche giorno fa ho fatto un esame radiografico al piede destro e mi hanno riscontrato una leggera artrite.Cosa posso fare per eliminarla?Ma soprattutto è possibile fare qualcosa per eliminarla?.Grazie.

[#1] dopo  
83197

Cancellato nel 2016
In che regione del piede è stata riscontrata l'artrite?
Bisognerà valutare se vi sono alterazioni di carico dell'appoggio plantare.
Un ciclo fisioterapico appropriato potrebbe migliorare il suo quadro clinico.
Distinti saluti

[#2] dopo  
Utente 368XXX

Salve dottore la ringrazio per la sua risposta.Allora le riferisco l'esito del referto:alterazione morfostrutturale del margine articolare anteriore dell'epifesi distale tibiale, di aspetto esito-traumatico. Alterazioni degenerative artrosiche in corrispondenza della prima T.M.T. con microlacune geodiche subcondrali a carico del primo cuneiforme.Alla luce di questo lei cosa mi consiglia di fare?.La ringrazio sentitamente per la disponibilità e la saluto.

[#3] dopo  
83197

Cancellato nel 2016
La degenerazione artrosica della prima testa metatarsale può essere un indice di iniziale alluce rigido mentre le microlacune geodiche sono aree degenerative della matrice ossea che con la loro presenza a carico del primo cuneiforme potrebbe rafforzare la diagnosi di alluce rigido come risultato di un alterato carico posturale.
Riaffermo l'utilità di un ciclo fisioterapico locale e l'utilizzo di idoneo plantare dopo visita ortopedica accurata.
Distinti saluti

[#4] dopo  
Utente 368XXX

Salve dottore la ringrazio di nuovo per la disponibilità. Volevo chiederle in cosa consiste la fisioterapia? La saluto e grazie.

[#5] dopo  
83197

Cancellato nel 2016
La fisioterapia è volta a ridurre il processo infiammatorio e il dolore ed inoltre attiva i processi biochimici per la rigenerazione dei tessuti esterni ed interni. A tali caratteristiche corrispondono le terapie con TECAR, INTERX, YAG LASER...
Distinti saluti

[#6] dopo  
Utente 368XXX

Salve dottore approfitto della sua gentilezza per esporle un altro problema che mi affligge da un pò di anni:la scoliosi lombare.Questo è l'esito della radiografia effettuata anche questa qualche settimana fa:Scoliosi sinistro convessa del rachide lombare. Presenza di vertebra di transizione bilaterale lombo-sacrale, con slargamento ed incuneamento del processo trasverso di sinistra sull'ala sacrale. Alterazioni esito-ostecondrosiche dei piatti somatici vertebrali, più evidenti in corrispondenza dei metameri inferiori lombari. Poi mi succede che dopo aver fatto esercizi di ginnastica posturale mi sento bene ma quando dormo la notte, l'indomani mattina già mi senta un pò peggio. Lo stesso quando vado a lavoro(io faccio il programmatore-computer). Lei cosa mi consiglia di fare oltre a fare ginnastica posturale che già faccio in maniera regolare? Grazie e la saluto.

[#7] dopo  
83197

Cancellato nel 2016
Le consiglierei per prima cosa valutare il limite lombosacrale con RMN per controllare la situazione dei dischi intervertebrali.
Distinti saluti

[#8] dopo  
Utente 368XXX

Per quanto riguarda il dolore sotto il piede mi sono fatto visitare da un ortopedico-fisiatra che mi ha consigliato l'uso del plantare che sto portando da qualche settimana ma ke non sembra sortire gli effetti che speravo.Lei mi consiglia un intervento chirurgico?.La ringrazio e la saluto.

[#9] dopo  
83197

Cancellato nel 2016
Per la problematica podalica, al momento, non le consiglio alcun intervento chirurgico, bisognerà rivalutare il plantare in base alla morfologia e alla biomeccanica del suo piede. Inoltre tale problematica viene complicata dalla scoliosi lombare (piede e colonna si influenzano a vicenda), prima di eseguire qualsiasi terapia occorrerà fare un ulteriore accertamento con RMN del segmento lombosacrale ed esaminare il suo assetto posturale.
Distinti saluti