Utente 121XXX
Egregio dottore
dal mese di giugno 2008 soffro di un disturbo al piede sx e precisamente sull'articolazione dell'alluce, sotto e sul dorso del piede in corrispondenza dell'alluce. Sono stato da diversi specialisti (2 ortopedici, reumatologo, podologo) tutti mi hanno detto che si trattava di gotta. Tutte le analisi fatte risultavano nella norma (uricemia circa 6,3). Comunque tutti mi hanno fatto prendere lo zirolic il quale dopo circa 3 mesi non ha prodotto nessun effetto. Ho fatto la risonanza magnetica che risponde a:
RX AVAMPIEDE DX E SX
EROSIONE E SCLEROSI DELLE SUPERFICI ARTICOLARI DELL'ARTICOLAZIONE METATARSO-FALANGEA DEL 1* RAGGIO, CON RIDUZIONE DELL'INTERLINEA ARTICOLARE.
SI ASSOCIA SOTTILE FALDA DI VERSAMENTO ARTICOLARE CON SINOVITE REATTIVA.
IL QUADRO E' PIU' ACCENTUATO A SX.
IL REPERTO E' DI SIGNIFICATO ARTRITICO IN PAZIENTE CON DIAGNOSI DI GOTTA.
NON EVIDENTI RACCOLTE FLUIDE NE' ALTERAZIONI DI SEGNALE A CARICO DELLE STRUTTURE MUSCOLARI PROPRIE DELLA REGIONE ESAME.

Con questo referto il medico mi ha fatto sospendere la cura e rivolgermi ad un reumatologo, il quale il primo disponibile è dopo ferragosto.
Sarei molto lieto se mi anticipaste cosa significa tutto ciò e che cura potrei fare.
in attesa di una v/s vi saluto cordialmente.

[#1] dopo  
Dr.ssa Ilaria Grasso

24% attività
0% attualità
0% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2008
A questo punto la cosa più probabile è che si tratti di un'artrite di altra natura, data la presenza di una sinovite reattiva, di un versamento e di erosioni ossee, e l'associazione con una sclerosi che potrebbe far pensare ad un'artropatia psoriasica (anche se non mi dice se lei o qualcuno tra i suoi familiari più stretti - madre, padre, fratelli - è affetto da psoriasi cutanea).
Ad ogni modo, la sintomatologia potrebbe giovarsi, in assenza di controindicazioni particolari (es. diabete mellito o allergie a farmaci, di un ciclo di terapia steroidea (es. metilprednisolone, partendo dall'utilizzo di un dosaggio medio di 8 mg/die, da scalare poi gradatamente nelle settimane successive, in relazione al miglioramento della sintomatologia stessa, fermo restando che è comunque opportuno effettuare la visita reumatologica già programmata.
Mi faccia sapere,
Dr.ssa Ilaria Grasso

[#2] dopo  
Utente 121XXX

Gentilissima dottoressa,
prima di tutto La ringrazio per avermi dedicato qualche minuto.
Volevo dirLe che la patologia da Lei diagnosticata, dopo aver visionato su internet il significato, sembra che non corrisponde ai miei problemi, in quanto è vero che l'alluce e dintorni è gonfio caldo e dolorante solo quando cammino,ma non presenta macchie di psoriasi, e anche perchè dei miei familiari non mi risulta che qualcuno sia o sia stato affetto da psoriasi cutanea.
Per la visita reumatologica sono riuscito a trovare uno specialista per il 29 luglio. Appena possibile Le farò sapere l'esito. Cordialmente La saluto

[#3] dopo  
Utente 121XXX

GENTILISSIMA DOTTORESSA, SONO STATO DAL REUMATOLOGO IL GIORNO 29/07 IL QUALE DOPO UNA ACCURATA VISITA MI HA DETTO CHE SI TRATTA DI ARTRITE PSORIASICA DANDOMI COME CURA LE PILLOLE DI SALAZOPYRIN EN A BASE DI SULFASALAZINA PER CIRCA SEI MESI. LEI COSA NE PENSA?
CORDIALMENTE LA SALUTO