Utente 338XXX
Salve gentilissimi dottori,

Scrivo questo post per un consulto medico ,prima di andare dal mio medico curante...

Da diversi mesi ,avverto una sensazione di pesantezza alla spalla sinistra che si irradia fino al gomito. Non è una sensazione di dolore, e passa dopo una ventina di minuti, ma da qualche mese a questa parte , questo disturbo continua a manifestarsi (qualche volta solo alla spalla ed altre volte anche coinvolgendo il gomito ).
Sono in terapia per reflusso gastroesofageo (NERD) e colite (ho fatto sia endoscopia che l'endoscopia ) una situazione che pian piano tende a migliorare. Per colpa dei fastidi, prima di diagnosticarmi queste malattie ho fatto anche accertamenti cardiovascolari per i diversi dolori toracici (riconducibili al reflusso) e per sbalzi di pressione , ho fatto ecg dinamico holter e eco cardiogramma con doppler , tutto nella norma(quindi ho tralasciato il fatto che sia un problema cardiocircolatorio).

Quasi tutte le mie articolazioni sono molto elastiche, e a torsioni volontarie tendono a scrocchiare (soprattutto quelle delle mani e dei piedi). Da quando ho questo fastidio (localizzato alla spalla sinistra), tendo a muoverla( ove si sentono fastidiosissimi scricchiolii ,notando anche che tende a fuoriuscire, o meglio è più elastica ) per avere qualche sollievo , ma alla fine non risolvo niente, e tendo solo a peggiorare la situazione. Il fastidio di pesantezza compare all'improvviso indifferentemente se sia mattina o notte o se sto in posizione seduta o in piedi, e sparisce dopo una 20 di minuti massimo.Il dolore ha una fase crescente per poi scomparire a poco a poco. Se tendo a scrocchiare la spalla, posso alleviare la sensazione per qualche secondo, ma alla fine persiste. Tal volta avverto che una leggerissima sensazione di pressione su una zona localizzata della spalla vicino al Acromion (se cosi si chiama, scusate l'ignoranza)
La spalla destra invece non mostra nessun problema (ne di pesantezza ne di fastidio).



faccio un dieta quasi priva di lattosio (per mia scelta), poiché mi gonfia e mi provoca dolore (anche se non sono allergico) da più di 1 anno.
Sono magro di costituzione, e per via del mio lavoro sono una persona abbastanza sedentaria.

Da diversi anni a questa parte poi ho generalmente una sensazione dolore lieve su tutte le mie articolazioni (sopratutto mani e ginocchia) ma passano dopo qualche minuto (e generalmente l'ho associato ad una mancanza di lattosio )

non ho fatto nessun esame specifico o visita medica per questo problema .
Le mie domande sono:

Cosa dovrei fare? Si può avere da i sintomi che ho descritto una diagnosi? E' qualcosa di cui preoccuparmene ? E da quale medico dovrei indirizzarmi per visite specifiche o esami?

Vi ringrazio per la cordiale attenzione e per l'eventuale risposta , e mi scuso per il disturbo recatovi.

cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Le sensazioni descritte sono probabilmente provocate da uno stato muscolo tensivo involontario che tende ad aumentare il tono muscolare e a determinare la sintomatologia. Condivido la scelta di sottoporre la condizione al medico di medicina generale perché spesso è sufficiente la sola visita clinica per confermare la diagnosi e suggerire semplici rimedi per venirne a capo. Saluti cordiali.
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente 338XXX

Buonasera Dottore, mi scusi il disturbo.
Sono passati svariati mesi da quest'ultimo topic e (se qualora fosse possibile) vorrei aggiornarla sugli ultimi accertamenti effettuati.
Premetto, il mio medico curante mi mandò da un Ortopedico che mi diagnosticò una tendinite nella spalla sx.
Dovrei incominciare a fare fisoterapia( ma sono impossibilitato in questo momento,a causa del costo eccessivo e dal lavoro).
La pressione che sento sulla spalla, ancora persiste, sia sul gomito che sul collo( come un senso di irrigidità).

Ho notato anche, che la famosa debolezza e il continuo dolore agli arti avviene soprattutto quando sto in fase "attiva" del M. di Chron. Può dipendere da questo?

Posso aspettare a fare fisioterapia? E nel mentre aspetto ci sono dei rimedi "naturali" per alleviare almeno il dolore?

Lei cosa mi consiglia?

Grazie mille per l'attenzione datami.

Cordiali Saluti