Utente 396XXX
Buongiorno e grazie per questa opportunità.
Scrivo per mia moglie alla quale da alcuni mesi è stata diagnosticata la psoriasi.
Il dermatologo con il quale è in cura, le ha prescritto rx mani e piedi per escludere un interessamento delle articolazioni che lei ha fatto ma non può portare in visione per motivi di ferie e che come referto ha dato il seguito:

Mani:
evidenza di piccole protusioni osteofitarie marginali e di lacune geodiche nel contesto delle osso del carpo, prevalentemente a dx e delle interfalangee, in specie le intermedie del terzo dito di dx.

Piedi:
valgismo ed iniziali segni artrosici del primo dito con visibilità di piccole protusioni osteofitarie marginali.

Sono grato se in linea generale in attesa di portarla in visione dallo specialista, possiamo comprendere se sono presenti segni dovuti alla psoriasi di cui sopra.
Ringrazio e invio saluti cordiali.

[#1] dopo  
Dr. Pier Francesco Leucci

24% attività
16% attualità
12% socialità
MAGLIE (LE)
LECCE (LE)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2004
In realtà le radiografie vanno "viste" piuttosto che valutate, leggendo il solo referto, tuttavia i dati che emergono lasciano pensare ad una patologia artrosica (appositiva) e non erosiva come accade nell'artrite. L'impressione è che possa trattarsi di una "artrosi primaria delle mani" che non ha rapporti con la psoriasi.
Ad ogni modo prosegua il percorso con il Collega che le ha correttamente prescritto l'accertamento diagnostico e che ne valuterà l'esito.
Cordiali saluti
Pier Francesco Leucci
REUMATOLOGO
Coordinatore Responsabile Reumatologia per l'AUSL LE - LECCE -

[#2] dopo  
Utente 396XXX

Gentile dottore buonasera,
mi scusi il disturbo.
Mi collego a quanto sopra per chiederLe un parere.
Mia moglie avendo peggiorato il dolore alle mani, su consiglio del medico ha effettuato una RM mani e polsi per stabilire se ci fosse relazione con la psoriasi inversa e volgare di cui soffre e la forma dolorosa delle mani.


Il referto:
RM polsi e mani
Alterazioni degenerative delle interfalangee e metacarpo-falangee, con sclerosi delle limitanti, ridotto spessore dei piani cartaliginei e formazione di osteofiti marginali.
Alterazione degenerativa anche dell'articolazione trapezio-metacarpale, con deformazione e sublussazione dei capi articolari.
Non apprezzabili erosioni marginali.
Modesta falda di versamento in sede articolare ontarfalanginea.
Le sono grato per la disponibilità.

[#3] dopo  
Dr. Pier Francesco Leucci

24% attività
16% attualità
12% socialità
MAGLIE (LE)
LECCE (LE)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2004
La RM conferma quanto le avevo già detto, infatti è una Artrosi Primaria delle mani che si associa a rizoartrosi e non ha rapporti con la psoriasi. Deve essere trattata altrimenti peggiorerà con danno estetico e dolori.
Cordiali saluti
Pier Francesco Leucci
REUMATOLOGO
Coordinatore Responsabile Reumatologia per l'AUSL LE - LECCE -

[#4] dopo  
Utente 396XXX

Gentile dottore, grazie per la risposta celere e chiara.
Mi permetto di chiederLe per quanto riguarda i trattamenti per non peggiorare come dolore ed esteticamente, cosa è possibile fare?

[#5] dopo  
Dr. Pier Francesco Leucci

24% attività
16% attualità
12% socialità
MAGLIE (LE)
LECCE (LE)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2004
L'importante è evitare tutte le azioni che richiedono di stringere le mani. Riguardo la terapia, in questo sito, giustamente, non è consentito indicare una terapia, per la quale le consiglio di rivolgersi direttamente ad un Reumatologo.
Cordiali saluti
Pier Francesco Leucci
REUMATOLOGO
Coordinatore Responsabile Reumatologia per l'AUSL LE - LECCE -

[#6] dopo  
Utente 396XXX

Certo, l'importante è che ci sono cure e trattamenti per migliorare la situazione.
La ringrazio ancora tanto.
Buon prosieguo di giornata.