Utente 154XXX
Egregi Specialisti, da quando mia madre assume i difosfonati per l'osteoporosi (ormai da 4 anni), non ha più avuto idrarti alle ginocchia; gli attacchi di pseudo-gotta erano frequentissimi e si verificavano da vent'anni; ora sono completamente scomparsi.
Può esservi una correlazione tra le due cose,dato che i difosfonati sono analoghi ai pirofosfati,oppure è un fatto casuale ? Ve lo chiedo, poichè anch'io, cinquantenne, soffro di una condrocalcinosi invalidante.
Ringraziandovi, porgo cordialissimi saluti.

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Carlino

24% attività
0% attualità
0% socialità
MATINO (LE)
UGENTO (LE)
CASARANO (LE)
GALLIPOLI (LE)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Per quanto di mia conoscenza non esistono lavori scientifici in merito. Le farò saper appena potrò documentarmi.
Grazie.
Dott. Giorgio Carlino
Specialista in Reumatologia

[#2] dopo  
Dr. Giampiero Fichera

24% attività
0% attualità
8% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2007
Per dire la verità ho letto di alcune segnalazioni in senso opposto: la similitudine tra i bifosfonati ed il pirofosfato potrebbe con meccanismo ancora ignoto facilitare la deposizione dei cristalli di quest'ultimo nella membrana sinoviale.
GF
Giampiero Fichera

[#3] dopo  
Dr. Mauro Ranieri

24% attività
0% attualità
0% socialità
TAGLIACOZZO (AQ)
AVEZZANO (AQ)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2006
probabilmente l'effetto sulla patoloia della madre potrebbe essere legato ad un effetto antinfiammatorio dei bisfosfonati con meccanismo di azione sugli osteoclasti el aliberazione di alcune citochine

cordiali saluti mauro ranieri
mauro ranieri