Utente 283XXX
sono la ex maratoneta...tutto procede. sto alla seconda Taxotere+ Herceptin+ neulasta- Se alla prima infusiione non è successo nulla se non un pi' di male alle ossa, martedì' scorso ho avuto la seconda infusione e domenica sono stata male, male, male. Credevo mi venisse un infarto che non mi è venuto. L'unica cosa che questo malessere mi ha lasciato è un ematoma violaceo nell'interno coscia sinistro, l'ho curato come fosse un livido, è leggermente dolente, con pomate che si usano per le irritazioni cutanee dei bimbi e con una pomata omeopatica che si usa spesso per le contusioni. Il mio oncologo ritorna venerdì, da un convegno, mi piaceva capire se questo ematoma potrebbe averlo causato la seconda chemio. e sapere se le pomate che uso sono giuste. Ho superato 4 rosse, un cocktail misto, e adesso che mi succede? L'unica cosa vorrei capire come eliminare questo livito che sembra un pizzico violento, una botta e sapere se sono stai i farmaci,. Mi sono messa aleggere internet. Beh! Avevo un'altra decina di tumori. Dr Catania, quando farò solo Herceptin (dal 3 luglio) potrò tornare a correre?? Un caro saluto

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non saprei a distanza cosa dire senza poter vedere il "violaceo".

Mi dispiace ma stavolta sono a corto di consigli perchè effetti collaterali ed altro vanno verificati non virtualemente.

Io resto della stessa idea di non mettersi in naftalina qualsiasi terapia sia in corso.

Quando racconta alle mie "ragazzefuoridiseno" che continua a correre, solecitata anche da me, anche se sta facendo la chemioterapia. Si presenti con un nome (anche se non vero)

Dai mi faccia questo favore che sarebbe di grandissimo aiuto anche ad altri.

https://www.medicitalia.it/salvocatania/news/44/Come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 283XXX

grazie per la "non risposta", :-), per la cronaca è un'ulceretta che si è anche rotta, (tipo vescica) che sto curando con polvere di cicatrene. Faccio bene? Boh?
Nè sotto spirito e neanche in naftalina. Il mio oncologo dice che reagisco bene a tutto, " vorrei andare a? "vada dove vuole" è la risposta. Quindi tornerò a correre, se ne avrò le forze, a viaggiare e la vita già me la sto riprendendo. E stia tranquillo, che le sue ragazze le scrollerò come uno sciroppo prima dell'uso. Quando vado a fare chemio, trovo delle giovani donne (C'è da capirle), che soltanto il fatto di non avere più capelli in testa, le rende abuliche. Io sembro Calimero, ma su ho una bella parrucca. Ai primi di luglio ritornerà non solo la mia chioma di Berenice, ma la voglia di correre e stia tranquillo, come già ho fatto una volta una strigliatina alle sue ragazze gliela darò volentieri. Tornando all'ulceretta, Livido viola con nucleo che si rompe, non può dirmi nulla? Va bene uguale. Buona giornata!

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non credo che ci sia una correlazione con le terapie, ma Le ripeto una non risposta : una lesione dermatologiva VA VISTA. Credo che sia solo una lesione dermatologica che non desta alcuna preoccupazione.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com