Utente 723XXX
Buongiorno,
sono una ragazza di 23 anni.
Circa un mese fa ho notato una cisti dolente, ovoidale, di consistenza solida, di circa 2cm di diametro al seno dx: mi sono recata dal ginecologo, che in seguito ad ecografia, ha posto diagnosi di adenofibromatosi. Mi ha consigliato di applicare Voltaren gel e attendere l'inizio del ciclo mestruale, dicendo che l'infiammazione sarebbe cessata, e così è stato.
Una settimana fa (dovrebbe venirmi il ciclo tra 5 giorni) questa cisti è ricomparsa(stesse caratteristiche, nessun'alterazione cutanea): ho chiamato il ginecologo che ha consigliato l'assunzione di Fortilase 2 volte al dì.
Nonostante la terapia, la cisti non regredisce.
Come devo comportarmi?
Dovrei inoltre iniziare l'assunzione della pillola anticoncezionale(Sibilla):potrebbe creare dei problemi?

[#1] dopo  
Dr. Attilio Leotta

24% attività
4% attualità
16% socialità
LAMEZIA TERME (CZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
un nodulo alla mammella può essere solido o a contenuto liquido (in questo caso si parla di cisti)
L'ecografia ha evidenziato un nodulo solido (ma non viene riportato il diametro)
Si tratta quasi certamente di un Fibroadenoma della mammella,una neoplasia benigna che colpisce donne giovani in età compresa tra i 20 e i 35 anni.
Durante le fasi del ciclo mestruale anche la mammella subisce alcune modificazioni diventando più tesa, dolente e così anche il nodulo si fa "sentire".
Se le dimensioni del nodulo non superano i 3 cm di diametro e la sintomatologia è lieve è meglio soprassedere dal punto di vista del trattamento chirurgico. Per il dolore sarebbe indicato un antiinfiammatorio.
Per quanto riguarda l'assunzione della pillola sarà sufficiente un maggiore controllo.
Dr. ATTILIO LEOTTA

[#2] dopo  
Prof. Sergio Palmeri

20% attività
0% attualità
0% socialità
PALERMO (PA)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2000
Gentile Signorina,
dalla sua descrizione mi sembra proprio che siamo di fronte ad un fibroadenoma benigno della mammella, tipico della sua età. Il mio consiglio è quello di monitorarlo una volta l'anno possibilmente con lo stesso medico e con lo stesso ecografo. L'assunzione di anticoncezionali orali non sempre è indicata per cui le consiglio di valutare bene insieme al suo medico.
Prof. Sergio Palmeri
Oncologo Medico

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Avevo esitato a rispondere perchè non si comprende bene la sua richiesta e non mi pare che ci sia una diagnosi

1) Lei parla di cisti e in realtà si tratta di nodulo solido

2) Adenofibromatosi è diagnosi vaga (probabilmente fibroadenoma)

3) >>Mi ha consigliato di applicare Voltaren gel e attendere l'inizio del ciclo mestruale, dicendo che l'infiammazione sarebbe cessata, e così è stato.>>

Ma c'è un fibroadenoma o una infiammazione o un fibroadenoma "infiammato"????

E comunque sul dolore, se non c'è infiammazione, gli antinfiammatori non trovano alcuna indicazione

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/34-cura-sintomo-dolore-mammario-tensione-mammaria.html
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 723XXX

Vi ringrazio per le risposte.
Il problema relativo alla poca chiarezza sta nel fatto che non avevo effettivamente compreso la natura del nodulo: il ginecologo infatti ha sempre parlato di "cisti", e in relazione all'ecografia di adenofibromatosi.
Da quanto ho capito quindi c'è un fibroadenoma benigno, che probabilmente è "più evidente" in periodo pre-mestruale?

[#5] dopo  
Prof. Sergio Palmeri

20% attività
0% attualità
0% socialità
PALERMO (PA)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2000
Si, ma tenga presente comunque che tutto va verificato di presenza con un medico di fiducia e sulla base del referto ecografico
Prof. Sergio Palmeri
Oncologo Medico

[#6] dopo  
Dr. Attilio Leotta

24% attività
4% attualità
16% socialità
LAMEZIA TERME (CZ)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Sono d'accordo sul fatto che non esista un referto ecografico completo (come avevo già evidenziato) e che la lesione debba essere definita correttamente anche se l'orientamento diagnostico sia quello di un Fibroadenoma.
Dr. ATTILIO LEOTTA

[#7] dopo  
Utente 723XXX

Provvederò assolutamente a far valutare la lesione in modo appropriato.
Vi ringrazio molto per le informazioni!