Utente 187XXX
Gentilissimi Dottori, mi sono sottoposta ad ecografia mammaria, con il seguente risultato: nodulo ipoecogeno ovulare fibroadeno sico di 9 mm e placca ipoecogena fibroadenosica di 7.4 mm. Poiché il referto si conclude con "necessario monitoraggio clinico strumentale" devo preoccuparmi? Non comprendo il significato della diagnosi. Sinceramente sono preoccupata e vedrò il mio medico solo tra qualche giorno.

[#1] dopo  
Prof. Francesco Pignataro

20% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2010
Gentile Signora, la descrizione della nodularità di 9mm non consente di chiarire in modo esaustivo le caratteristiche del nodulo, occore, infatti, conoscere altre caratteristiche che le elenco: margini, eventuale eco attenuazione o, viceversa, rinforzo di parete posteriore, vascolarizzazione mediante color Doppler, "durezza" del nodulo tramite esame elastografico etc. Da come il referto enuncia, seppur con le limitazioni legate alla non completa caratterizzazione ecografica, sembrerebbe trattarsi di due noduli di natura benigna (fibroadenomi) anche in considerazione del "monitoraggio clinico strumentale" che le viene genericamente richiesto. Sarà molto importante che il suo medico verifichi e paragoni eventuali precedenti esami ecografici del seno. Qualora, infatti, tali nodularità fossero neo insorte, sarebbe, senza dubbio utile, monitorarle ecograficamente nel tempo onde valutarne l'evolutività.
Da come mi scrive penso lei possa stare tranquilla occupandosene senza preoccuparsene!
Senta cmq il suo medico che vedendo l'ecografia potrà anche valutare se l'esecuzione della stessa è stata "ottimale".
saluti.
Francesco Pignataro, MD, PhD
Specialista in Medicina Interna - Senologo - Resp. diagnostica ecografica centri diagnostici in Roma

[#2] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Stia assolutamente tranquilla. E' il referto di un fibroadenoma relativamente certo, perché è evidente che l'ecografista se avesse avuto dubbi sarebbe stato obbligato a richiedere non un monitoraggio, ma un approfondimento ulteriore tramite una agobiopsia ecoguidata.


https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/70-agobiopsia-mammella.html
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#3] dopo  
Utente 187XXX

Vi ringrazio entrambi per la disponibilità e le risposte date. Sono molto più tranquilla adesso. Purtroppo, non posso fornire informazioni ulteriori in quanto il referto si limita a descrivere quanto sopra riportato. Attenderò l'incontro con il medico, anche al fine di consultare esami precedenti. Saluti