Utente 281XXX
Gentile Professore, sono una donna di 38 anni, godo di ottima salute, normo peso, donatrice di sangue. Sono in cura da gennaio 2013 con eutirox (75 per 4 giorni e 50 tre giorni a settimana) per tentare di fare ridurre un nodulo tiroideo di 1,6 cm. Non ho mai avuto gravidanze ed ho avuto la prima mestruazione a 10 anni e 10 mesi. A settembre ho fatto la prima visita senologica che ha evidenziato mammelle normoconformate con granulosità diffusa, assenza di secrezione mammaria. La dottoressa mi ha fatto fare l'ecografia (mai fatta prima).

Studio eseguito con ecografo IOGIQ, sonda dedicata e completato con colorpowerdoppler
Evidenzia seno densofribotico con pseudonodili a dx
Negativo per vascolarizzazione contestuale
Cavi ascellari liberi
Legamenti del Coopers normo obliquati
Creste di Duret rispettate
Borsa adiposa Chassignac libera
Fossette sovraclaveari libere e negativo per segno di Troiser

Si suggerisce ulteriore ecografia per prima valutazione dei pseudonoduli a distanza di 3 mesi.

Seconda Ecografia a tre mesi
Studio eseguito con ecografo IOGIQ, sonda dedicata e completato con colorpowerdoppler.
Evidenzia mammelle ben rappresentate con pseudonoduli a destra delle dimensioni di 8mm di DL alla confluenza dei quadranti superiori ed altra di 4mm di DL del QIE dx
Ectasia dei doptto galattofori bilatelarmente
Negativo per alterazioni vascolari
Cavi ascellari liberi
Legamenti del Coopers normo obliquati
Creste di Duret rispettate
Borsa adiposa Chassignac libera
Fossette sovraclaveari libere e negativo per segno di Troiser

Nella prima ecografia non si era evidenziata alcuna ectasia dei dotti galattofori, che problemi potrà darmi? E' possibile che sia dovuta al fatto che il giorno in cui ho effettuauto l'ecografia mi era venuto il ciclo (circa 10 ore prima).

Grazie per la risposta e Buone Feste.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Stia tranquilla quanto descrive va considerata come una fisiologica involuzione delle mammelle ed il quadro pertanto è da considerare non patologico.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com