Utente 206XXX
Buongiorno! Sono una donna di 35 anni. Ho avuto una gravidanza gemellare 6 anni fa ed ho allattato a lungo i miei bambini. Da un paio di anni fa ho iniziato ad avere qualche problema al seno. In alcuni periodi del ciclo me lo sentivo davvero gonfio, caldo e indolenzito, con un fastidio(quasi un bruciore) ai capezzoli che ricordava molto l'arrivo della montata lattea. Questo fastidio durava due-tre giorni e poi passava. Il mio ginecologo mi ha chiesto il dosaggio della prolattina al 20° giorno del ciclo ed era risultata appena più alta del limite massimo. Mi aveva quindi detto che di sicuro questo problema non dipendeva dalla prolattina e mi ha proposto l'assunzione della pillola anticoncezionale, che io ho rifiutato. Da un anno, più o meno, il problema del gonfiore si è praticamente risolto, ma è sopraggiunta una quasi costante ( nel senso che se strizzo appena il capezzolo le perdite le ho tutti i giorni) secrezione dal seno sinistro. La secrezione non è spontanea, devo premere appena il capezzolo e i genere vien subito fuori uno schizzetto e una gocciolina di liquido chiaro, quasi trasparente. Ne ho parlato col ginecologo e con il mio medico di base che però non mi hanno dato retta, dicendo che non c'è nulla di pericoloso in quello che mi sta avvenendo e che probabilmente dipendeva tutto da una piccola cisti. Ho richiesto ripetutamente almeno un'ecografia e son riuscita ad avere l'impegnativa solo dal sostituto della mia dottoressa, mentre lei era in ferie(ovvio che cambierò medico). Ho effettuato l' ecografia ieri e non è emerso nulla. Il radiologo stesso mi ha detto che si sarebbe potuto fare un esame particolare sul dotto da dove fuoriesce il liquido, ma che lui non ne vedeva ancora la necessità, dato che è un esame invasivo. Tutto sommato anche lui è rimasto perplesso, perchè comunque non si capisce perchè io abia queste perdite. Tra l'altro qualche mese fa ho ricontrollato la prolattina ed era nei limiti. Ho letto molto consulti, soprattutto del dott. Catania e mi sto un pò preoccupando...Vorrei solo avere una diagnosi(sperando, ovviamente, che sia buona). Non so come muovermi, che esami richiedere...Devo innanzitutto cambiare medico, perchè per la mia dottoressa queste perdite non sono assolutamente importanti...Potreste darmi una mano e chiarirmi la situazione, magari suggerendomi anche gli accertamenti a cui potrei sottopormi (anche privatamente, a questo punto). Vi ringrazio tantissimo

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Per prima cosa andrebbero definite meglio le caratteristiche della/e secrezioni

1) Monolaterale SI
2) spontanea NO
3) Monorifiziale (da un solo poro) ??
4) Abbondante ??

https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/77-secrezioni-seno.html

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 206XXX

Allora, la secrezione è monolaterale, non spontanea, a me pare proprio monorifiziale ( strizzando appena il capezzolo esce prima uno schizzetto singolo di liquido e poi una goccia che rimane sulla pelle...oggi ho controllato per bene, il liquido è trasparente), non è abbondante: se provo a stimolare il capezzolo immediatamente dopo l'uscita dello schizzo e della goccia iniziale non esce più nulla.Grazie mille per il suo interesse...

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Per completezza dovremmo farci una idea sul SUO rischio personale.

Risponda alle domande che troverà in questa scheda.

http://www.senosalvo.com/pdf/scheda_visita.pdf
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 206XXX

Buongiorno Dott. Catania. Allora:
-ho 35 anni
-non mi risulta ci siano stati casi di tumore alla mammella o all'ovaio in famiglia(anche se con alcuni cugini non ci sono più contatti da anni)
-prima mestruazione a 12 anni
-Menopausa: no
-Gravidanza: una nel 2007
-Uso di ormoni: pillola anticoncezionale solo per due-tre mesi quando avevo 20 anni.
-Terapia ormonale:no
-Dieta ricca di grassi: in genere no
-Alcool: no, sono astemia
-Fumo:mai fumato
-Attività fisica: da blanda a moderata a seconda dei periodi
Grazie ancora

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Sulla base dei dati che mi allega io farei per il momento solo un esame citologico (con uno striscio) della secrezione monorifiziale.

Semplice ed economica

Solo in caso di dubbi (che non prevedo affatto) si potrebbe pensare ad una Risonanza Magnetica con mezzo di contrasto.

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/quando_perche_fare_RMM.htm

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 206XXX

La ringrazio molto. Ho già contattato il laboratorio per effettuare l'esame citologico. Ci andrò martedì prossimo...son già decisamente più tranquilla!la ringrazio ancora di cuore.

[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Di nulla
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#8] dopo  
Utente 206XXX

Buonasera dott.Catania.Son passati mesi dall ultima volta che ho scritto.Nel frattempo, non sono riuscita a effettuare l esame citologico, perché non sempre ho avuto le secrezooni di cui parlo sopra.Ho però cambiato tre medici di base, perché tutti mi dicevano che non avevo nulla e che non avrei proprio dovuto preoccuparmi.ho prenotato una visita senologicaper oggi e la radiologa mi ha consigliato la mammografia che ho eseguto oggi stesso.la mammografia ha evidenziato una distorsione della struttura mammaria che la dottoressa non è riuscita ad interpretare.ha subito eseguito un ecografia, che è risultata perfettamente normale.mi ha detto di non preoccuparmi, ma mi vuol fare una risonanza con mezzo di contrasto fra 2 giorni, approfittando del fatto che il ciclo mestruale mi è arrivato 8 giorni fa e che, quindi, sarebbe anche il momento giusto per farla.io sono, invece, molto preoccupata.Lei dice che preferisce fare la rm per sicurezza, per avere la certezza della natura di ciò che la msmmografia ha evidenziato, ma io ho davvero tantissima paura.Mi ha anche detto che le piccole secrezioni che ho non c entrano nulla con la distorsione della struttura mammaria.ora, sono terrorizzata dall esame per via del mezzo di contrasto e? Ovviamente, dal risultato dell esame.ho ragione d avere così tanta paura? Le porgo i miei più cari saluti

[#9] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non c'è una diagnosi di tumore e quindi le sue preoccupazioni sono eccessive.

Non tutte le immagini di distorsione mammaria sono seguite dalla diagnosi di un tumore.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#10] dopo  
Utente 206XXX

la ringrazio.spero davvero che vada tutto per il meglio. la aggiornero'stasera!