Utente 391XXX
Ho letto con interesse le numerose risposte del dr. Catania riguardo alla curabilità della mastite periduttale. Io sono stata operata diverse volte con recidive, Ora mi trovo in una fase di quiescenza della malattia. Ho letto che si tratta di una malattia relativamente rara, ma nel mio caso c'è una cugina di primo grado fumatrice anche lei con la mia stessa patologia. Coincidenza o c'è una correlazione su base genetica ? Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Domanda da un milione di dollari.

1) Sì è effettivamente rara questa patologia e difficile da trattare, ma curabilissima chirurgicamente

Legga

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/mastite_periduttale.html
https://www.medicitalia.it/consulti/archivio/468132-mastecomia_per_una_mastite_aiuto.html

https://www.medicitalia.it/consulti/archivio/466091-mastite_periduttale_recidiva_o_ascesso_subareolare_ricorrente.html

https://www.medicitalia.it/consulti/archivio/314704-mastiti_ricorrenti.html

2) Non penserei affatto ad una correlazione genetica, riferendoci al caso della cugina, ma piuttosto
a) una pura coincidenza
b) accomunata dal fattore di rischio FUMO

L'azione del fumo sulla mammella è oggetto di studi molto controversi
soprattutto per quanto riguarda il suo ruolo come fattore di rischio
nell'insorgenza non solo della mastite periduttale, ma anche del carcinoma mammario, probabilmente riferito solo alla frazione di donne geneticamente incapaci di metabolizzare le ammine aromatiche del tabacco (lente acetilatrici).

Tanti saluti




Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 391XXX

Grazie per la chiarezza e la disponibilità

[#3] dopo  
Utente 391XXX

Una ultima curiosità approfittando della sua pazienza: trattandosi di patologia rara e avendo in famiglia (cugina) registrato un altro caso , non sarebbe utile un approfondimento genetico per verificare se entrambe apparteniamo al gruppo delle donne "lente acetilatrici" ??

[#4] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
ASSOLUTAMENTE NO !

Sarebbe uno spreco di soldi per Lei e la collettività

A quale scopo poi ?

Un approfondimento diagnostico è giustificato se poi i risultati possono influenzare o modificare le terapie o soltanto le raccomandazioni preventive. Nel suo caso ed in quello di sua cugina a che servirebbe ?

1) Se l'approfondimento genetico, come lo chiama Lei, rivelasse che lei e cugina appartenete al campione di donne geneticamente predisposte, dette " lente acetilatrici" di amine aromatiche, la raccomandazione che si evincerebbe sarebbe :

ASTENSIONE ASSOLUTA DAL FUMO

2) Se risultasse negativo, ma in presenza del dato clinico di mastite periduttale in fumatrici, si evincerebbe la raccomandazione

ASTENSIONE ASSOLUTA DAL FUMO.

E allora perchè spendere e far spendere ? (^_____^ ) per nulla ???

Saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#5] dopo  
Utente 391XXX

La ringrazio per la disponibilità completezza e chiarezza.

[#6] dopo  
Utente 391XXX

Ho ricevuto più informazioni da un, UNO SOLO, consulto online gratuito che dai diversi consulti reali e a pagamento.