Utente 326XXX
Buongiorno. Ho 42 anni. La ginecologa mi ha prescritto acido folico 400 mcg al giorno e vit. D 50000 ogni 15 giorni perché dalle analisi è risultato un alto livello di omocisteina (17,50). Ora ho letto che negli ultimi studi scientifici è emerso che l'assunzione di acido folico oltre la soglia di 200 mcg al giorno potrebbe favorire la formazione di cancro al seno. Inoltre nel foglietto illustrativo c'è scritto di non prenderlo se si è affetti da tumore. Ho effettuato l'ecografia al seno pochi giorni fa e il risultato ha confermato quello degli anni precedenti: quadro di mastopatia fibrocistica e prolungamento ascellare nodularità 7,8*2,8 a tipo di placca di adenosi. Ho anche delle microcalficazioni che controllo annualmente (il controllo devo farlo alla fine del mese) e che spero siano rimaste invariate anche quest'anno.
Mi è venuto il dubbio che l'assunzione non sia indicata nel mio caso vista la nodularità e il resto. Spero che un esperto possa rispondermi al più presto perché non so se continuare ad assumerlo (l'ho preso per 3 giorni), se devo sospendere o abbassare la dose....grazie !

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non c'è da allarmarsi per assunzioni limitate nel tempo come sarà nel suo caso.

Se intanto vuol fare qualcosa per ridurre significativamente il rischio segua le raccomandazioni di Prevenzione Primaria (riduzione anche del 50 % del rischio)


Prevenzione
https://www.medicitalia.it/blog/oncologia-medica/2253-fermi-dieta-anticancro-rimangia-regole.html

http://www.senosalvo.com/vero_falso_dieta.htm

https://www.medicitalia.it/news/oncologia-medica/5739-franco-berrino-nuovo-libro-cibo-uomo.html

https://www.medicitalia.it/blog/oncologia-medica/90-attivita-fisica-riduce-rischio-morire-prematuramente-tumore.html

Tanti saluti
Salvo Catania

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 326XXX

Grazie tante, leggerò senz'altro i link. Approfitto della sua cortesia per chiederle fino a che lasso temporale è il caso di assumerlo. Mi era stato detto 4-8 mesi, ma forse è un lasso troppo lungo...
Grazie

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Rifaccia il controllo dell'omocisteina dopo 4 mesi
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 326XXX

Va bene, procederò così. Grazie mille.

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Di nulla
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 326XXX

Gentile dottore, mi scusi se la disturbo ancora. Volevo chiederle un parere. Ho trovato capsule di acido folico da 200 mcg e ho pensato che potrei assumere una compressa da 200 mcg invece che 400 mcg al giorno, avendo visto che la quantità di cui necessita il corpo è 200 mcg al giorno. Pensa che possa andare bene comunque per il problema dell'omocisteina ? Cerco anche di mangiare insalata e altri alimenti che contengono la vit. B9 (anche se ho letto che la vit. è molto labile e quindi molta di quella che sta negli alimenti si perde per la cottura, l'esposizione alla luce ecc.) Sono un po' spaventata dagli integratori considerando che si tratta di principi chimici concentrati che non provengono dagli alimenti e visto gli ultimi studi....pensa che assumendo questa concentrazione di B9 possa comunque aiutare l'abbassamento dell'omocisteina o la quantità è troppo bassa ed è come non assumerla ?
Grazie e mi scuso per l'insistenza.

[#7] dopo  
Utente 326XXX

Gentili dottori, non avendo ricevuto nessuna risposta mi permetto di formulare nuovamente la domanda. La ginecologa mi aveva prescritto acido folico 400mcg al giorno avendo omocisteina a 17,50 nelle ultime analisi, ma avendo letto in internet di studi controversi sull'uso di quest'ultimo per recenti esperimenti effettuati su topi relativamente al cancro al seno e avendo io nodularità a tipo di placca di adenosi e microcalcificazioni (che per fortuna dopo l'ultima ecografia e mammografia sono rimaste entrambe invariate), ho pensato di assumere per precauzione acido folico in quantità di 200 mcg (ho trovato pasticche in commercio da questa dose) che dovrebbe essere la dose di assunzione giornaliera. Forse il mio è stato uno scrupolo eccessivo ma non sono molto rassicurata dagli integratori visto anche che con il corso degli anni emerge spesso che gli stessi possono invece che giovare avere effetti collaterali (si pensi al betacarotene tanto consigliato all'inizio - io ho la pelle chiara e il dermatologo me lo prescriveva proprio per questo motivo - e poi invece indicato come nocivo). Volevo un parere di un esperto per sapere se va bene l'assunzione che sto facendo di acido folico da 200 mcg/die o se invece a questi livelli per l'influenza sull'omocisteina la dose è troppo bassa ed è come non assumerlo.
Grazie a chi vorrà cortesemente darmi un parere.