Utente 410XXX
Buongiorno,
ho 39 anni e un seno tanto piccolo quanto complesso ( a detta di tutti gli specialisti che mi hanno visitata). Prima visita senologica a 12 anni e controlli più o meno costanti da sempre.
Come ospiti fissi nel mio seno destro ho sempre avuto dei fibroadenomi a crescita lenta.
Dopo un paio di anni di pausa dalle ecografie (ero incappata in un professionista poco professionale e superficiale che mi ha fatto perdere molta fiducia), sono andata in un centro per la prevenzione dei tumori e il chirurgo mi ha prescritto la risonanza dato che il mio seno è troppo troppo piccolo per la mammografia.
L'esito della risonanza è il seguente:

Nelle sequenze basali bilateralmente prevalenza della componente ghiandolare con apprezzabilità di multiple millimetriche formazioni del tipo cistico con diametro massimo di circa 5mm.
Dopo infusione di mdc ed apprezzabilità di multipli spots rotondeggianti di vascolarizzazione di cui il maggiore in corrispondenza dell'UQI a destra con diametro massimo di circa 8mm.
Le curve calcolate sulle aree vascolarizzate sono tutte di di tipo III.Linfonodi reattivi nei cavi ascellari bilateralmente.
Il reperto orienta per diaplasia fibroadenosica ad elevata vascolarizzazione necessari monitoraggi periodici clinico strumentali e controllo con esame RM a distanza di otto mesi.

Il medico mi ha detto quindi che ci saremmo rivisti a settembre per nuova ecografia e intervento per eliminare tutte queste formazioni ed eventualmente inserire piccola protesi.

Ho chiesto una spiegazione chiara e scientifica senza "sdrammatizzare", il medico ha riferito che le formazioni ad ora non sono maligne ma vista l'età tantovale intervenire.
Nessun problema sull'intervento preventivo. Ma il mio dubbio è uno solo, anche se consapevole che non si deve mai fare "autoformazione medica" e ricerche in ignoranza, tutto ciò che ho trovato sulle curve di enhancement indicano che le curve di tipo III individuano lesioni maligne.
Quindi non ho capito, sono già maligne o lo diventeranno?

In attesa di un cordiale riscontro auguro buon lavoro.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
La risposta mi sembra chiara nel referto

>>Il reperto orienta per diaplasia fibroadenosica ad elevata vascolarizzazione necessari monitoraggi periodici clinico strumentali e controllo con esame RM a distanza di otto mesi. >>

Parla di displasia BENIGNA e precauzionalmente richiede un monitoraggio.

Legga
http://www.senosalvo.com/approfondimenti/quando_perche_fare_RMM.htm

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com