Utente 415XXX
Buonasera, ringrazio in anticipo per il tempo che dedicarà alla mia richiesta.
Sono una ragazza di quasi 21 anni e già da quando avevo (14-15anni) "soffrivo" di queste perdite al seno.
Solo tramite stimolazione.
Ho scoperto di questo problema tranite una mia amica che mi fece notare queste perdite che aveva al seno e per curiosità provando su me stessa anche io le avevo!
I miei non si sono mai preoccupati, semplicemente mi dicevano di non stuzzicare i miei capezzoli per fare uscire dai dotti questi liquidi a volte sul bianco, a volte sul giallo.
Queste perdite sono bilaterali, adesso un po' più cresciuta ho fatto le analisi per la pillola (estinette) e ho parlato al medico di questo problema.
Il mio medico ha detto che più cerco di stimolare la fuorisciuta di questi liquidi dai capezzoli e più mi usciranno.
Quando gli ho portato i risultati delle analisi ha controllato i livelli della prolattina che erano leggermente elevati alla media quindi secondo lui per niente.
Non so che cosa fare, quando stimolo la fuorisciuta di questi liquidi è davvero tanto, inoltre nel capezzolo sinistro in un punto preciso se lo stimolo esce nero, e se dopo 3 secondo lo ristimolo giallo. Mi devo preoccupare? Come potrebbe passarmi questo problema? È anche un po' imbarazzante. Spero che possiate aiutarmi.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Da quanto descrive non c'è nulla di preoccupante in senso oncologico. E' un problema funzionale (secrezioni multiorifiziali provocate )

legga
https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/77-secrezioni-seno.html?refresh_ce

Consiglio visita senologica ( e non provochi più la secrezione in attesa della visita)

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 415XXX

Grazie mille dottore, sono già più tranquilla.
Il mio terrore è che avessi qualcosa di grave.
Farò un eventuale visita senologica. Spero comunque, anche se non sia nulla di grave, di trovare una maniera di far cessare queste secrezioni.

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non è una malattia ma un fenomeno parafisiologico.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 415XXX

Quindi devo tenermelo per sempre?

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Prima occorre formulare una diagnosi sulle cause...e poi si può parlare di eventuali soluzioni
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com