Utente 420XXX
Buongiorno, questa storia è cominciata nel settembre 2015. Avevo 14 anni e ho scoperto che "premendo" il mio capezzolo destro c'era un leggero "affare" (poi scoperto che era un nodulo), e da lì mi sono subito preoccupato. Tutti i miei parenti e amici mi hanno detto che riguardava la crescita, cosa poi confermata anche da un medico che lo aveva premuto. Allora mi sono tranquillizzato, e dopo mesi (circa verso maggio giugno 2016) mi sono accorto che non c'era più... però sorpresa, si era spostato all'altro capezzolo, quello sinistro. Ho pensato potesse essere la stessa storia, però ora è da poco che si è di nuovo spostato in quello destro... ma stavolta non è normale. Innanzitutto il capezzolo sinistro è leggermente più piccolo di quello destro, ma penso sia normale perché una volta avevo letto che la parte sinistra del corpo non è grande quanto quella destra.. Il vero problema è che non è più che se premo sento un nodulo e fine, adesso è un nodulo che è sia fra il capezzolo e sia un po' fuori. Se lo palpo con i polpastrelli si muove molto.
Cosa potrebbe essere? È grave? Io fra poco meno di 5 giorni dovrei andare all'estero negli USA per 1 mese, per cui non ho possibilità di fare una visita.. quindi... secondo voi devo stare in ansia? Sono molto ipocondriaco, e non riesco a togliermi dalla testa questa storia.

Note importanti:
Nel mio profilo è stata confusa l'altezza con il peso. Ovviamente non sono alto 65 cm.

Seconda nota importante: il tutto è cominciato a settembre 2015, e verso giugno 2015 ero andato a fare una visita per tutti i nei e mi han detto che va tutto bene.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Vada tranquillo all'estero perché da quanto descrive non c'è nulla di sospetto in senso oncologico, anche perché alla sua età il tumore della mammella maschile è pressoché inesistente

Legga
https://www.medicitalia.it/minforma/senologia/73-mammella-maschile-ginecomastia-carcinoma-patologia-mammaria.html

al suo rientro in tutta serenità è indicata una visita per formulare una diagnosi, che non vuol dire ascoltare quel che dicono gli amici o che si legge su Internet.

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com