Utente 104XXX
Salve vi contatto per un parere circa un problema che sta avendo mia figlia di 23 anni ovvero seni molto gonfi e doloranti con fuoriuscita di liquido da un capezzolo solo. Sentito il medico, abbiamo escluso tramite test la possibilità di un eventuale gravidanza e, visto che ha un micro adenoma ipofisario non secernente, problemi di prolattina che è risultata essere nella norma con un valore di 7.1.
Abbiamo eseguito un ecografia mammaria di cui vi riporto integralmente il referto:

L'esame ha mostrato in entrambi i lati un parenchima ghiandolare volumetricamente ben rappresentato e di ecostruttura consona all'età.
A destra, in corrispondenza del QSE è presente una immagine di morfologia nodulare di forma ovalare con contorni regolari di ecostruttura solida ipoicogena con diametro di 4.9 x 3.2 mm in prima istanza riferibile a fibroadenoma.
Nello stesso lato a livello del QSINT e del QII sono presenti due immagini tondeggianti anecogene di tipo cistico del diametro rispettivamente di 2.8 e 1.7 mm.
Non sono state evidenziate formazioni nodulari di ecostruttura sia solida che liquida a sinistra.
Non tumefazioni adenopatiche di valore patologico a livello dei cavi ascellari.
Opportuni controlli clinici e strumentali seriati nel tempo.

Che tipi di visite ed esami deve eseguire in base a questo referto per stare tranquilla? che complicazioni potrebbe avere?
Inoltre considerando il fatto che questo è il secondo adenoma che riscontriamo è consigliabile una visita endocrinologica o altra specialità?
Vi ringrazio anticipatamente per la vostra cortese risposta.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Da quanto descrive non c'è nulla di preoccupante in senso oncologico.

Utile un inquadramento di base tramite visita ENDOCRINOLOGICA

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 104XXX

La ringrazio per la sua cortese risposta e mi scuso per il ritardo con cui lo faccio nonostante abbia provveduto a tranquillizzare immediatamente mia figlia. Seguiremo il suo consiglio. Grazie ancora.