Utente 449XXX
Salve, ho 35 anni e allatto al seno sinistro da 18 mesi (ovviamente dopo lo svezzamento solo per consolazione prima del sonno). Ho allattato anche con il seno destro (ma con minor frequenza rispetto all'altro) sicuramente fino a sei mesi. Poi gradualmente è cessata l'attività di allattamento dal seno destro e da 10 mesi posso dire con certezza che non utilizziamo più quel seno, il destro.
Preciso che al seno destro, sotto l'aureola ho un nodulo dall'aspetto benigno da diversi anni.
Da 6/8/10 mesi (non riesco a dirlo con maggiore certezza) ho una crosta sul capezzolo del seno destro, che provoca prurito e bruciore. Il capezzolo spesso è introflesso, ingrossato. Il colore è cambiato rispetto a prima della gravidanza.
Ho attribuito questi fastidi all'allattamento e alla suzione dal momento che mi hanno detto che il seno ci mette un pochino a tornare "come prima".
Oggi ho fatto un'ecografia di controllo del nodulo. Non è cambiato nulla rispetto a tre anni fa. Il medico ecografista (non senologo) mi ha rassicurato sulla crosta, dicendomi che è dovuta al latte che comunque produco anche se non c'è suzione (anzi proprio perché non c'è suzione). Però io non ho mai sofferto di mastite. Il medico mi ha detto che per questo sono fortunata.
Sarebbe meglio sentire un senologo o posso ritenermi rassicurata da questa risposta?

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Comprenderà bene che per azzardare ipotesi diagnostiche andrebbe VISTA la lesione che descrive. Farei la visita senologica per non pensarci più anche se da quanto descrive non c'è nulla di sospetto.

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 449XXX

Grazie