cisti  
Utente 450XXX
Gentili dottori, vi scrivo per avere delle delucidazioni in merito alla comparsa e scomparsa di cisti al seno, fibroadenomi eccetera. Circa cinque anni fa ho scoperto di avere un fibroadenoma al seno destro di 18 mm. Anche se non mi avevano messo nessuna fretta ho voluto fare subito l'ago biopsia(lo si sentiva al tatto) ed è risultato essere proprio un fibroadenoma. Negli anni è diminuito fino a 14 mm.

Da quella volta regolarmente ogni anno eseguo l'ecografia con la stessa dottoressa dell'ospedale della mia città. Oggi ho 38 anni ed una bimba di 3 ed in questi anni sono comparse e scomparse cisti e via dicendo, ne ho avute dai 5, 6, 7 e 11 mm. Quello di 11 mm (definito formazione ovalare ipoecogena) per due anni è stato visto inalterato e la dott. supponeva fosse un altro fibroadenoma ma il terzo anno si è ridotto a 5 mm e secondo lei quindi era una ciste densa. .

All'ultimo controllo, esattamente un anno fa, era TUTTO scomparso sia a destra che a sinistra e permaneva solo il primo fibroadenoma.

Ieri, al mio controllo annuale mi ha detto che il quadro è un po' cambiato dall'ultima volta ovvero scrive: "permane del maggior diametro di circa 14 mm la formazione nodulare ipoecogena, polilobata, a margini netti al passaggio tra il QQ esterni di destra, in parareolare, già sede di prelievo per esame istologico con diagnosi di fibroadenoma; attualmente apprezzabili ulteriori formazioni ipoanecogene verosimile significato di cisti dense, in particolare una passaggio fra QQ esterni di destra, in sede periferica di 5 mm, una al QSI di sinistra di 5,5 mm, una al QII di sinistra di 6,5 mm; inoltre al QSE sinistro, verso il passaggio fra i QQ superiori comparsa altra formazione ipoecogena di 12 mm, possibile cisti a contenuto denso o les. solida benigna (U3): per definizione di natura se ne consiglia prelievo ecoguidato.
In sede ascellare bilateralmente non li può adenomegalie con caratteri sospetti."

ho fatto aggiungere io l'ultima parte (prelievo ecoguidato)per potermi far fare l'impegnativa.

La Dott. mi ha detto rivediamoci tra sei mesi perché questa di 12 mm non riesco a capire bene se è una ciste o altro (al tatto non si sente niente), non si vede bene se liquido o meno(come del resto mi diceva anche negli anni passati). Io gli ho chiesto se dovevo fare l'ago biopsia di nuovo e lei mi ha detto che non è detto, perché non vorrebbe bucarla per niente se è liquida.

Ma e' normale che queste formazioni vadano, vengano etc? Mi devo preoccupare?sono un po' ansiosa. Io ho familiarità per mia nonna materna che avuto un tumore al seno in tarda età.

Ieri ho chiesto se il suo dubbio fosse sul maligno o benigno o solo sulla natura in sé per caratterizzare questa formazione e lei mi ha detto che in questa formazione non ci vedeva niente di male.

Alla fine mi ha detto che se devo vivermela male allora posso farmi subito l'ago biopsia, al massimo se è una ciste scoppierà nel momento in cui verrà punta.

Rischio qualcosa ad aspettare?

Grazie!

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Essendo una "fabbrica" di displasie benigne a nessuno è mai venuto in mente di non occuparsi ossessivamente solo di Prevenzione secondaria (controlli), ma soprattutto di Prevenzione Primaria ?
Prevenzione
https://www.medicitalia.it/blog/oncologia-medica/2253-fermi-dieta-anticancro-rimangia-regole.html
http://www.senosalvo.com/vero_falso_dieta.htm
https://www.medicitalia.it/news/oncologia-medica/5739-franco-berrino-nuovo-libro-cibo-uomo.html
https://www.medicitalia.it/blog/oncologia-medica/90-attivita-fisica-riduce-rischio-morire-prematuramente-tumore.html

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 450XXX

Grazie per la risposta,
Certo lo stile di vita e' importante, io non bevo, non fumo, no caffè etc , dovrei fare più movimento quello si! E' uno stile di vita che adotto perché comunque mi piace e non solo per fare prevenzione :)

Resta il fatto che non so se sto esagerando o e' una mia fissazione ma in questi giorni sono un po' turbata perché non so se aspettare o eseguire comunque una agobiopsia rischiando di bucare per niente(se fosse cisti). Purtroppo e' difficile trovare chi ti spieghi bene. Mi fa strano quando davanti ad una ecografia uno mi dice "non so non capisco, aspettiamo" anche se in realtà mi e' stato detto anche in passato.

Credo che se mi dicono di aspettare non vedano nulla di che però si vive un po' nel limbo se ci si fissa..

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Ma da quanto descrive NON C'E' NULLA DI SOSPETTO IN SENSO ONCOLOGICO.

Lo stile di vita contempla anche in modo significativo l'ATTIVITA' FISICA
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 450XXX

La ringrazio tanto per la sua risposta!

Sono appena stata anche dalla mia ginecologa ed anche lei leggendo l'esito ha detto lo stesso. Mi ha anche "visitato manualmente" ed al tatto ha detto che sono normali. Certo se devo vivere con l'ansia mi ha detto di fare pure l'agobiopsia che non succede nulla però solo per una cosa mia.

Forse ho sbagliato (di solito cerco di non farlo) a leggere su internet e sono capitata su un consulto dove dall'eco non sembrava nulla di che e poi invece era qualcosa di più grava, diciamo così. Certo la persona aveva sicuramente storia famigliare diversa ed anche problemi di salute e so che ogni storia e' assolutamente a se. Oggettivamente lo so! Ma ogni tanto la situazione "mentale" mi sfugge di mano!

Ci penserò, vedro' cosa fare!