Utente 435XXX
Per il dott Catania buonasera dott le ho già scritto a gennaio ma il mio consulto è sparito. Riassumo prevemente sono una donna di 42 anni con un bambino di 5 non allattato non familiarità a cancro al seno a dicembre mi accorgo di secrezione trasparente monolaterale monoporica non abbondante,spontanea a causa inoltre di un dolore al seno tipo mastite faccio un eco e una mammo risultate negative analisi del sangue ok. Nel frattempo la secrezione è diventata ematica non abbondante Vedo un primo senologo che mi diagnostica una galattofforite dicendo di fare impacchi caldo umidi. Un secondo senologo che mi dice un probabile papilloma mi fa un citologico dal quale emerge emazie negativo per cellule tumorali mi dice che fino a quando decido per l'intervento di fare una cura antibiotica e antinfiammatoria dopo questa cura la secrezione è diventata prima scura poi gialla poi trasparente per poi scomparire almeno in modo spontaneo. Vedo poi un noto senologo di Roma ( che dovrebbe essere quello che mi f lintervento) che non guarda gli accertamenti ne mi visita il seno ma preme solo il capezzolo ed esce di nuovo una secrezione sieroematica riscontra inoltre un modulino tra areola e capezzolo quasi alla base del capezzolo dal quale premendo esce la secrezione mi dice anche lui probabile papilloma ma dato che non si evidenzia dallecografia( dalla quale emerge modesta ecstasi duttile)che mi fa fare stesso lui ( dicendomi che un bravo ecografidta è un ottimo strumento rilevano)mi dice di rivederci a settembre per vedere se fosse un infiammazione. Oggi ho ritirato il secondo citologico effettuato di mia iniziativa:" il quadro citologico mostra un fondo siero proteico con emazie e istiociti in attività emogagocitica, nel cui ambito si osservano gruppi di cellule epiteliali spesso a configurazione papillare con note di anisonucleosi ma in assenza di atipie significative. Quanto osservato orienta per un quadro di iperplasia epiteliale papillare, verosimile espressione di un papilloma duttale. Utile la prosecuzione dell iter disgnostico"
Ora caro dott cosa mi consiglia sono molto ansiosa penso che questo papilloma nasconda qualcos'altro. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
E cosa Le potrei dire a distanza e senza potere valutare le caratteristiche della secrezione e dopo le diagnosi formulate da altri senologi noti ?

Se fosse una mia paziente da quanto descrive farei una
Risonanza Magnetica Mammaria CON mezzo di contrasto

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/quando_perche_fare_RMM.htm

Tanti saluti
Salvo Catania
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 435XXX

Dott Catania grazie per avermi risposto dato che sono molto in ansia gradirei sapere se questo probabile papilloma potrebbe nascondere altro
Inoltre è da togliere se si con urgenza? Grazie

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Farei una Risonanza Magnetica prima dell'asportazione
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 435XXX

Buonasera dott Catania volevo chiederle una cosa il senologo a cui mi sono rivolta mi ha detto di rivederci a settembre per programmare l'intervento non mi ha parlato di risonanza volevo sapere cosa potrebbe emergere da questo esame? E poi dal risultato del citologico è sicuro della presenza del papilloma? Lei cosa pensa
Grazie sono molto in ansia è da gennaio che non vivo più in maniera serena