Utente 367XXX
Buongiorno,

Quanto tempo minimo è consigliabile
aspettare dopo un intervento al seno
(asportazione fibroadenoma di 3 cm)
prima di fare una mammografia,senza che questa
possa compromettere la buona guarigione della ferita?

grazie dell'attenzione e distinti saluti

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Quando ha fatto l'intervento ?
Se e' stata appena operata suppongo che non ci fossero altri dubbi diagnostici. Puo' spiegarsi con piu' dettagli ?
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 367XXX

Buongiorno,
grazie della risposta.Ha ragione,ora le scriverò
più dettagli.
Io faccio ogni anno una mammografia di controllo
perchè ho la famigliarità per il tumore al seno.
L'ultima mammografia faceva parte dello screening di dicembre 2016.Il risultato era negativo.
A maggio di quest'anno ho scoperto con la autopalpazione
un nodulo al seno destro di circa 2 cm,mobile sotto
i polpastrelli.Dopo il primo spavento mi feci subito fare
una ecografia mammaria.Resultato:alterazione
nodulare ovalare solida,vascolarizzata,ben limitata nei
contorni,con diametro massimo intorno ai 2 cm e asse
corto intorno ai 12 mm.
L'alterazione sopra descritta determina rinforzo di parete
posteriore con presenza di ombre acustiche laterali.
Non individuate adenomegalie sospette in cavo ascellare
omolaterale.
Ho fatto l'ago aspirato che è resultato:
Fondo ematico con numerosi nuclei nudi bipolari e alcuni
lembi di stroma iperplastico.
Diagnosi: Compatibile con fibroadenoma filloide (C 3).
L'intervento l'ho avuto quattro giorni fa.
La lettera di dimissione dice:
neoformazione mammella destra,palpabile al QSE (limite QIE)
formazione di circa 3 cm di diametro massimo con caratteri di benignità.Alla dimissione buone condizioni generali,normali esiti chirurgici.
Sono in attesa del risultato istologico,ma ci vogliono minimo altri quindici giorni lavorativi.
Avevo già prenotato da molto tempo la mia mammografia annuale (i tempo con il SSN sono lunghissimi!).Dovrei farla a dicembre,cioè cinque settimane dopo l'intervento.Ho chiamato per farmi posticipare l'appuntamento,ma in tal caso slitterebbe a settembre dell'anno prossimo,sempre a causa della lunga lista d'attesa.
Se la biopsia dovesse confermare che era un semplice fibroadenoma (cosa che spero tanto ovviamente) vorrei possibilmente non perdere l'occasione di farmi un controllo mammografico a dicembre,perciò la mia domanda :
secondo la sua esperienza la distanza di cinque settimane
tra intervento e mammografia può essere considerata sufficiente per permettere una corretta guarigione della ferita ?
La ringrazio per la sua cortese attenzione e le auguro una buona giornata

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Effettivamente i tempi sono stretti per una nuova mammografia.
Mi stupisce che non tengano conto di quanto e' accaduto e non riescano a posticipare la mammografia.
Stia comunque tranquilla accettando settembre per il controllo mammografico e precauzionalmente ( dando per scontata la conferma istologica di fibroadenoma) programmerei un controllo ecografico fra 6 mesi circa.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 367XXX

Gentile dottor Catania,
la ringrazio molto per la risposta,effettivamente avevo il dubbio che è meglio posticipare la mammografia,dato che
il seno verrebbe compresso non poco e che questo non va bene su un seno operato di recente.
saluti

[#5] dopo  
Utente 367XXX

Mi scusi,ma vorrei aggiungere che è mia intenzione di contattare di nuovo la struttura privata convenzionata in cui ho l'appuntamento per spiegare meglio il mio caso sperando di ottenere un nuovo appuntamento non cosi in là nel tempo.
Per buona prassi quanto tempo dovrei lasciare passare minimo prima di fare la prossima mammografia?

grazie ancora e gentili saluti

[#6] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non tutti I casi sono uguali

a) piu' ci si allontana dall'intervento (almeno 3-4 mesi) minori sono le conseguenze della compressione sull'area cicatriziale

b) inoltre si rischia di non vedere bene nella stessa area cicatriziale
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#7] dopo  
Utente 367XXX

grazie,aspetterò prima di fare la prossima mammografia il tempo da lei indicato.In merito alla zona della ferita vorrei chiederle se con il "non vedere bene nella stessa area cicatriziale" vorrebbe dire che sarà cosi soltanto per alcuni mesi o che potrebbe restare cosi anche in un più lontano futuro?

Sperando di non aver abusato troppo della sua pazienza la saluto e le auguro un buon weekend

[#8] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Per alcuni mesi
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#9] dopo  
Utente 367XXX

Buongiorno,grazie per la risposta.
Quindi non devo preoccuparmi che il tessuto cicatriziale alla prossima mammografia ed ecografia
possa occultare eventuali neoformazioni?
gentili saluti